Life

Monopoly, via le banconote: ora si usa la carta di credito

Vita dura per gli "evasori" del gioco in scatola

monopoly game

Eleonora Lorusso

-

Dimenticatevi le banconote verdi, azzurre, viola o marroni, quelle tanto simili a "soldi veri", specie se si è bambini. D'ora in poi per giocare a Monopoly non occorreranno più i soldi, o meglio: i contanti. Le banconote di carta, infatti, spariranno per lasciare spazio a più moderni bancomat e carte di credito.

La rivoluzione era nell'aria da tempo, ma di fronte alle proteste di molti appassionati del noto gioco in scatola, la Hasbro ha tentennato. La prima versione del Monopoly con moneta elettronica, infatti, non era piaciuta perché troppo "lenta": ogni giocatore doveva infatti inserire gli importi che guadagnava (o sottrarre quelli che perdeva) in una sorta di calcolatrice, che aveva la funzione di estratto conto bancario. Ora la casa produttrice del classico gioco natalizio (e non solo) ha introdotto una novità. Si tratta di una carta di credito del tutto simile a quelle vere, in grado di contabilizzare la ricchezza di ogni giocatore al pari di un Isee: con la moneta elettronica, infatti, si può tenere conto anche delle proprietà terriere, dei fabbricati, delle stazioni e dei servizi. Il tutto senza la possibilità di "evadere" o barare.

Per modernizzare il gioco, il Monopoly Ultimate Banking - nome della nuova versione - i giocatori potranno incappare anche nei cosiddetti Live events, una serie di carte che si aggiungono a Probabilità e Imprevisti, e che rappresentano i possibili cambiamenti della vita finanziaria dei partecipanti al gioco.

Si tratta comunque solo di una delle ultime novità per il Monopoly, che nel corso degli anni ha visto aumentare la gamma delle versioni del gioco: oltre a quella "classica", ci sono infatti il Monopoly Junior, semplificato e per i più piccoli; il Monopoly Marvel Avengers Edition e il Monopoly Game star Wars, dedicati agli appassionati degli eroi dei fumetti e di Guerre Stellari; c'è poi anche il Monopoly Grab & Go, per chi vuole giocare anche in viaggio. Con il Monopoly Here and Now, invece, si deve scegliere la città preferita tra Seattle, New York o Denver e poi cercare di visitare più città possibili, completando per primi il proprio passaporto. Con la versione Empire di Monopoly, infine, l'obiettivo è cercare di possedere il maggior numero dei maggiori "brand" in circolazione.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Monopoly Empire: dalle strade alle aziende

La nuova edizione del gioco da tavola raccoglie 22 tra i marchi più celebri al mondo per conquistare il mercato globale

Il Monopoly compie 80 anni

In quasi un secolo di storia ha fatto giocare milioni di persone in tutto il mondo

Commenti