Barbara Massaro

-

Punto e virgola. Avrebbe potuto essere un punto, ma l'autore ha scelto di continuare la frase. E' questa la metafora alla base della campagna dell'associazione no profit The Semicolon project, che si occupa di problemi di salute mentale. Si tratta di un contest social dedicato a tutti coloro che soffrono di ansia, attacchi di panico, depressione con istinti suicidi. Quel tatoo all'hennè o all'inchiostro indelebile è il "marchio" di coloro che alla malattia mentale hanno preferito la vita

 "Il punto e virgola - spiegano dall'associazione - rappresenta una frase che l'autore che avrebbe potuto finire, ma che decide di non terminare. L'autore siete voi e la frase è la vita". Sono già centinaia i "punti e virgola" che si trovano in Rete ad indicare che del disagio non bisogna avere paura e che l'orgoglio di avercela fatta val ben la pena di essere condiviso per dare la forza ad altri di seguire l'esempio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti