Barbara Massaro

-

A Kate Middleton i tabloid inglesi non perdonano nulla. Sebbene lei abbia dato l'erede al trono inglese con tanto di sorellina in poco più di due anni e quindi sia visibilmente stanca secondo i media la Duchessa dovrebbe curare di più il suo look troppo "Da vecchia".

In occasione della nomina a Honorary Air Commander of the Air Cadets Kate si è, ad esempio, presentata con un abito definito da hostess della British Airways.

Cappottino carta da zucchero, capello sciolto e cappello di traverso come di consueto. Sul viso le prime rughe e un occhio truccato meglio dell'altro.

Niente di tragico per una mamma di due bimbi piccoli, ma la giornalista del Daily Mail Sarah Vine ha pensato di consigliare, a distanza, un repentino cambio di look per la Duchessa, un po' come fece Diana dopo i primi anni con Carlo.

Kate dovrebbe osare di più, cambiare acconciatura, vestirsi in maniera meno scontata e più creativa. E pensare che fino ad un paio d'anni fa la Middleton veniva considerata icona di stile e i suoi outfit erano i più imitati del regno, ora l'idillio tra quasi sudditi e Duchessa pare essere finito e alla moglie di William non si perdona neppure un cedimento del mascara.

Per quei primi segni del tempo, poi, urge un intervento drastico, sia mai che la principessa perfetta in stile fiaba per bambini lasci il posto ad una donna in carne ed ossa, madre e moglie che un giorno diventerà Regina consorte di un Re che pare avere il piglio da leader.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il primo discorso ufficiale di Kate Middleton

E' nella vita del principe William dal 2001, ma fino ad ora la Duchessa di Cambridge non aveva mai tenuto un discorso

Kate Middleton troppo magra: scatta l'allerta "Principessa triste"

Alla Corte di Sua Maestà si fa un gran parlare del peso della Duchessa di Cambridge, ma ha senso?

Kate Middleton incinta del terzo figlio?

La notizia sarebbe stata data alla Regina il giorno di Natale

Kate Middleton: direttore per un giorno dell'Huffington Post UK

Il prossimo mese la Duchessa di Cambridge sarà guest editor del portale per parlare di bambini

Commenti