Niente multa per Harrison Ford
EPA/PAUL BUCK
Niente multa per Harrison Ford
Società

Niente multa per Harrison Ford

Al termine delle indagini la FFA ha deciso di non sanzionare l'attore che aveva rischiato la collisione con un velivolo dell'American Airlines

Nessuna multa, nessuna restrizione sulla licenza di volo e nessuna conseguenza legale per Harrison Ford che, lo scorso febbraio, aveva rischiato la collissione con un velivolo dell'American Airlines con a bordo cento persone durante una manovra d'atterraggio sbagliata. L'attore, infatti, aveva scambiato la pista di rollaggio per quella d'atterraggio e il suo errore avrebbe potuto avere gravi conseguenze.

Le parole dell'avvocato di Ford

Nonostante questo al termine delle indagini condotte sull'episodio il legale di Ford ha fatto sapere: "La FAA ha condotto un'indagine esaustiva sull'incidente, ha sentito Mr. Ford e determinato che non va presa alcuna iniziativa amministrativa o sanzionatoria".

L'avvocato ha poi aggiunto: "Mr. Ford conserva la sua licenza di pilota senza restrizioni. Chiudendo l'indagine l'agenzia ha riconosciuto la lunga storia di rispetto delle norme federali sull'aviazione civile da parte di Mr.Ford e il suo atteggiamento collaborativo durante l'indagine".

Harrison Ford e la torre di controllo

Un paio di settimane fa erano trapelate le parole pronunciate dall'attore che alla torre di controllo dell'aeroporto John Wayne, nella Orange County, in California aveva detto "Sono io l'idiota che è atterrato sulla pista"

In quell'occasione dai nastri registrati dalla torre di controllo erano emersi i primi dettagli circa la dinamica del fatto e le parole pronunciate da Ford per scusarsi un po' con tutti.

"Sì, salve, sono Husky Eight-Niner Hotel Uniform - si sentiva nella registrazione - l'idiota che è atterrato sulla pista di rullaggio". "Non fa niente" rispondeva il controllore di volo, "Fa molto per me", concludeva Ford.

I precedenti

Una manovra errata e potenzialmente mortale quella condotta dall'esperto pilota di aerei d'epoca Ford che era a bordo del suo mezzo privato.

Non è la prima volta che Ford si mette nei guai fuori dal set a causa della sua passione per il volo.

Nel 2015 il divo era precipitato con il suo aereo su un campo da golf in California riportando fratture e contusioni da cui si è poi ripreso e nel 1999 era caduto con il suo elicottero.

Gareth Cattermole/Getty Images
Sylvester Stallone, Harrison Ford, Antonio Banderas, Jason Statham e Wesley Snipes arrivano alla prima del loro film "I Mercenari 3" al Festival di Cannes, 18 maggio 2014.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti