La Regina di cuori hollywoodiana perde altri due alfieri. Dopo 11 anni di relazione e 2 figli (Alexander e Samuel) Naomi Watts e Liev Schreiber si sono detti addio.

E dire che solo un paio di settimane fa la coppia era apparsa sorridente a Venezia e sul red carpet nulla faceva intendere l'imminente crollo del loro castello.

Avevano appena recitato insieme in The Bleeder e, a proposito dell'esperienza di vivere insieme sul set Naomi aveva detto: "Liev e io abbiamo girato insieme Il velo dipinto, nel 2005, ci conoscevamo  da appena tre mesi. È bello lavorare in coppia, c'è rispetto e ammirazione reciproca. E il set condiviso ti consente di passare più tempo insieme. La cosa peggiore è che dopo tanti anni però un po' di mistero sparisce, conosci così bene l'altro che è difficile lasciare fuori dal set il bagaglio quotidiano di coppia. E poi non è una cosa che puoi ripetere spesso, perché penso che poi il pubblico non sia più tanto disposto a credere davvero ai personaggi"

E Liev aveva aggiunto: "Qando hai figli di solito non vuoi che tutti e due i genitori si assentino insieme. Ma è stato divertente vedere Naomi trasformarsi in qualcosa di completamente diverso. Ero felice che lei si divertisse anche. Quando è uscita dalla roulotte con la parruccona rossa, le tette finte e i leggings di leopardo ho pensato che era sfacciata e bellissima".

A differenza di Brad Pitt e Angelina Jolie o Johnny Depp e Amber Heard, però, nel loro caso non ci sono lanci di coltelli o risse in Tribunale in vista.

A Hollywood reporter la coppia che non si era mai ufficialmente sposata, ha dichiarato: "Negli ultimi mesi  siamo arrivati alla conclusione che il modo migliore per andare avanti come famiglia è quello di separarci come coppia. Ed è con grande amore, rispetto e amicizia che non vediamo l'ora di educare i nostri figli ed esplorare questa nuova fase del nostro rapporto. Apprezziamo la vostra curiosità e il vostro supporto, ma vi chiediamo anche di pensare ai nostri figli e rispettare il loro diritto alla privacy".

Lasciarsi con grande amore è l'ultima frontiera del politically correct hollywoodiano. Ne erano stati pionieri Gwyneth Patrow e Chris Martin e sulle loro orme si erano inseriti prima Ben Affleck e Jennifer Garnder e ora Naomi Watts e Liev Schreiber.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti