Le 10 boy band più famose di sempre

One Direction e Justin Bieber sono sono i 'figli' di Duran Duran e Spandau Ballet

Barbara Pepi

-
 

Ragazzine urlanti, fans in delirio, giovani disposte veramente a tutto per dieci minuti accanto al proprio idolo. Le immagini che arrivano dai concerti dei One Direction o di Justin Bibier raccontano di adolescenti in lacrime e di orde di teenagers adoranti, ma le boy-band di questo periodo non sono certo le prime delle storia.

I gruppi pop ad uso e consumo di romantiche giovinette sospiranti hanno almeno 30 anni e ricalcano un cliche commerciale che modifica solo leggermente l'outfit della band in rispetto alle tendenze, ma che nella sostanza è identico a se stesso dagli anni '80.

I cantanti o band provengono per lo più dall'Inghilterra o in inglese comunque cantano. Sul mercato vengono messi ragazzotti di bell'aspetto, dalla faccia pulita e dai modi gentili. La proposta musicale è di canzoni orecchiabili, farcite di cuoricini e di buoni propositi: dalla ricerca dell'anima gemella al perdono per qualche stupidata commessa, o il giuramento di eterno (e fedele) amore.

Sul palco coreografie create ad hoc strizzano l'occhio ad una sessualità appena accennata: un colpetto d'anca, un bicipite in bella vista e le giovani fans stramazzano adoranti (senza preoccupare mamma e papà con gli eccessi del rock o del punk).

Una volta si chiamavano Duran Duran e ora One Direction, prima c'era Terence Trend D'Arby o  Justin Timberlake e ora c'è Justin Bieber. Ai New Kids On The Block sono succeduti i Thake That, o i Boyzone, ma l'alchimia di soft-pop resta immutata per la gioia dei produttori e del marketing che dagli ormoni in subbuglio delle adolescenti sanno trarre profitto da tempo.

Certo suona strano pensare che le ragazzine che ascoltavano i Duran Duran ora portino le figlie a sentire Harry Styles and company, ma così è... Facciamocene una ragione!

© Riproduzione Riservata

Commenti