Kate Middleton, pronto il piano B per far nascere il Baby Royal

Mentre tutti stanno a Londra il piccolo potrebbe nascere a Reading (e avere Beckham come padrino)

Curiosi inglesi davanti al St Mary Hospital (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

Milioni di persone in attesa, paparazzi di tutto il mondo con l'obiettivo puntato, giornalisti e cameraman pronti a cogliere il primo vagito ma lui, il Royal Baby, non ne vuole sapere di venire al mondo.

La data prevista del parto, quel 13 di luglio di cui tutti parlavano, era, evidentemente, una bufala; come forse una grande bufala è il fatto che la Duchessa Kate partorirà al St. Mary Hospital.

Davanti alla "Lindo Wing" della clinica londinese da giorni è assiepata una piccola folla di curiosi che fa compagnia ai giornalisti e ai bobby in attesa delle Reali doglie, ma pare - l'indiscrezione è stata lanciata dal Daily Telegraph - che esista un piano B.

Kate potrebbe partorire a 70 chilometri da Londra, a Reading, dove la stessa futura mamma è nata nel 1982.

In una piccola clinica accanto a casa Middleton sarebbe stata allestita un'area dell'ospedale all'altezza della famiglia reale.

Mentre una web-cam installata dal tabloid "The Sun" mostra in tempo reale le immagini che arrivano dal St.Mary Hospital, Kate potrebbe starsene a distanza di sicurezza pronta a partorire a Reading. Non solo. Sembra che il parto non avverrà prima del 22 luglio. La futura nonna, la mamma di Kate, aveva a suo tempo ammesso che il o la nipote sarebbe nato o nata sotto il segno del leone e quindi non prima del 22, ma nessuno le aveva dato retta.

Intanto, dopo che David Beckham ha domandato, tra il serio e il faceto, ai coniugi reali (suoi grandi amici) di chiamare il proprio figlio David in caso nascesse maschio, ora i bookmakers inglesi rilanciano e accettano puntate sul fatto che l'ex calciatore possa essere il padrino del futuro Re.

Certo, se così fosse, la vittoria è quotata 1 a 250 e quindi ci si porterebbe a casa un bel gruzzoletto, ma difficilmente la Regina approverebbe un padrino calciatore per suo nipote, terzo in linea di successione al trono sul quale lei stessa siede da 60 anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti