Adesso per Charlie Scheen iniziano i guai seri. Dopo aver fatto coming out e dichiarato di essere sieropositivo da quattro anni, si fanno avanti una serie di donne pronte a spennare Sheen giurando di aver fatto sesso non protetto con l'attore.

Si tratta soprattutto di prostitute e pornostar che sostengono di aver ricevuto una cifra maggiorata pur di far sesso non protetto con l'uomo.

Per ora sono sei le ragazze che si sono rivolte ad uno studio legale della Carolina del Sud per denunciare l'attore con l'accusa di "Aver inflitto intenzionalmente uno stress emotivo, frode, e trasmissione colposa di una malattia a trasmissione sessuale".

Dal canto suo, Sheen ha ribadito di aver sempre utilizzato il condom e di non sentirsi responsabile di quanto gli potrebbe essere imputato.

Anche un'ex dell'attore, Bree Olson, avrebbe giurato di aver fatto sesso senza utilizzare alcuna protezione, ma in questo caso è stato Sheen a precisare: "Ci siamo lasciati due settimane prima del giorno nel quale ho saputo la diagnosi, il 3 maggio 2011". Il questo caso, quindi, Charlie non avrebbe comunque potuto informare la sua ex non sapendo di essere malato.

C'è poi una donna che sostiene di aver procurato numerose prostitute a Sheen e a Brooke Mueller, che poi sarebbe diventata sua moglie, tra il 2009 e il 2010 e ha sottolineato che la coppia chiedeva esplicitamente di poter fare sesso non protetto.

Anche in questo caso si tratta di rapporti antecedenti alla diagnosi e proprio lo stesso Sheen potrebbe essere stato infettato da una di loro.

Questo piccolo esercito di donne imprudenti (A prescindere dalla diagnosi è sempre meglio utilizzare il condom quando si va a letto con uno sconosciuto) è pronto a giurare battaglia a Sheen che chiedeva solidarietà e invece riceve lettere dagli avvocati.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti