Giappone, tutti pazzi per i "gufo-bar"
Facebook.com/OwlcafeTokyo/
Giappone, tutti pazzi per i "gufo-bar"
Società

Giappone, tutti pazzi per i "gufo-bar"

Spopolano i locali con i gufi, presto il primo anche a Londra. Ma è polemica

In principio era solo in Giappone, ora anche a Londra sta per aprire il primo "gufo bar": un locale dove i pennuti notturni potranno avere libero accesso, insieme ai loro padroni, naturalmente. A gestirli, all'interno del bar, ci sarà anche un falconiere professionista. L'ingresso, rigorosamente dalle 20 alle 2, per rispettare i ritmi notturni dei volatili, costerà 20 sterline, pari a poco più di 23 euro. L'inaugurazione è prevista il 19 marzo nel quartiere di Soho e vorrebbe essere il primo "esperimento" del genere in Europa. In realtà i "gufo bar" spopolano da tempo in Giappone, dove però funzionano in modo differente.

Gli "owl cafè" giapponesi
Gli "owl cafè", infatti, sono locali dove fanno bella mostra di sé (a qualsiasi ora del giorno, oltre che della notte) diverse specie di gufi, fino a 25 e di specie differenti, come nel caso di un noto locale, l'Akiba Fukurou, nel distretto di Akihabara a Tokyo. I gufi, debitamente legati con una cordina alle zampe in modo che non possano allontanarsi, osservano gli avventori dei pub tra l'incredulo e il torvo. La loro presenza dà un certo tocco di esotico ai locali nei quali sono ospitati e fa molto divertire i giapponesi, sia grandi che piccoli, che si divertono a osservarli e a cercare si accarezzarli, nonostante non sia permesso infastidire gli animali. Nei "gufo bar" si può rimanere generalmente fino ad un massimo di un'ora, ordinando la propria consumazione e poi avendo diritto a farsi il selfie di rigore con il gufo, ma rigorosamente senza flash, perché potrebbero spaventarsi. Vietato anche parlare a voce troppo alta, mentre gli ingressi nei locali sono scaglionati per non affollarli troppo.

Il successo è garantito, come dimostrano gli esperimenti giapponesi, dove è arrivata l'onda lunga del successo di Harry Potter e con esso la mania per i gufi, presenti nella saga. Ma non mancano le polemiche da parte degli animalisti, secondo i quali gli uccelli sono sottoposti ad un inutile e crudele "stress": devono stare per ore immobili o quasi, legati e soprattutto vigili in ore nelle quali normalmente dormirebbero.

Facebook.com/OwlcafeTokyo/
In Giappone è mania per i gufi e gli "owl café", i "gufo bar"
Ti potrebbe piacere anche

I più letti