Bubba, il primo cane (tossicodipendente) in rehab
Twitter /@lovelifewhy
Bubba, il primo cane (tossicodipendente) in rehab
Società

Bubba, il primo cane (tossicodipendente) in rehab

E' stato trovato dalla polizia in California. Ora il cane si sta "disintossicando"

Quando la polizia ha fatto irruzione nella camera d'albergo dove si trovava ha trovato ingenti quantitativi di eroina e metanfetamine, aghi già utilizzati e farmaci di vario tipo, insomma: prove incontrovertibili che chi vi soggiornava faceva uso di droghe.

Infatti lui, Bubba, è stato trovato in condizioni altrettanto chiare: aspetto letargico, riflessi rallentati, occhi arrossati, pupille dilatate.

A sorprendere non è stato però questo, quanto il fatto che Bubba non è un giovane ragazzotto, bensì un cagnolino meticcio, che oltre ad avere tracce di razza terrier, nel sangue aveva anche quantitativi di nicotina, eroina e metanfetamine mai trovati prima in un cane.

Da qui la decisione di ricoverarlo immediatamente in una struttura per disintossicarsi, prima volta per un "amico a quattro zampe".

La colpa della sua intossicazione da droghe è tutta del padrone, ovviamente: Joshua West, 40enne con problemi (manco a dirlo) con le sostanze stupefacenti.

A fare la scoperta è stata la polizia di Tustin, in California: "E' stato orribile - ha dichiarato il capo degli agenti locali, Robert Wright - E' la prima volta che troviamo un cane tossicodipendente".

I fatti, che risalgono a marzo, sono stati raccontati dal Washington Post, che ha potuto rassicurare sulle condizioni di Bubba: dopo due mesi di rehab e cure da parte dell'Orange County Animal Care, Bubba ora è tornato a stare benone ed è in cerca di un nuovo padrone.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti