Social

Instagram: come scattare foto con effetto bokeh

Con la nuova modalità Ritratto integrata nelle Storie, Instagram porta lo sfocato su tutti i telefoni Android e iOS

Fare foto con effetto bokeh  (così si chiama in gergo lo sfocato rispetto al soggetto in primo piano)? Un tempo era possibile solo con una reflex, oggi invece c’è chi lo fa anche da smartphone. Basta avere uno smartphone di fascia alta (iPhone, Samsung Galaxy S9, Huawei P20 e Mate Pro) oppure utilizzare le Instagram Stories.

Un'opzione indipendente dal telefono

Anche la popolare applicazione di photosharing dispone infatti di una funzione denominata Ritratto che permette di fatto a tutti i possessori di iPhone o cellulari Android - anche se privi di una fotocamera con effetto sfocato - di ottenere un risultato simile.

Per attivare l’opzione, che può essere utilizzata sia per i selfie che per le foto (e i video) scattati con l’obiettivo posteriore, è sufficiente selezionare Ritratto dal menu della fotocamera integrata nelle Storie. Per il resto valgono le regole di sempre: la foto può essere corredata con scritte e simboli e condiviso per un tempo limite di 

Il risultato? Meglio di quello di tante app dedicate

L’effetto sfocato è opera di un’elaborazione totalmente elettronica; ciò permette a Instagram di offrire una soluzione davvero trasversale, che consente a chiunque - anche a chi ha un telefono senza fotocamera doppia (o comunque datato) - di cimentarsi in ritratti con bokeh.

La qualità delle foto in modalità Ritratto non è eccelsa, va detto; a ben guardare il contorno fra soggetto e sfondo non è impeccabile; inoltre la fotocamera di Instagram sembra soffrire il passaggio dalla modalità verticale a quella orizzontale quando si tratta di individuare il soggetto in primo piano.

Il risultato, malgrado tutto, è comunque migliore di quello offerto da tante altre applicazioni stand alone sviluppate proprio per questo scopo.

Per saperne di più

Ti potrebbe piacere anche

I più letti