Milano

Milano, la politica vicina ai cittadini con Panorama d'Italia

Dai ministri Giannini, Calenda e Galletti fino al sindaco Sala. Ecco tutti gli ospiti della tappa del tour nel capoluogo lombardo

politici-panoramaditalia

Chiara Degl'Innocenti

-

Spazio ai dibattiti, alle promesse che portano a progetti concreti, al pubblico che desidera porre domande e perché no, fare delle critiche costruttive. Anche questo è Panorama d'Italia che, con il padrone di casa, il direttore del settimanale Panorama Giorgio Mulè, a Milano ha portato sul palco i ministri Stefania Giannini (ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), Carlo Calenda (ministro dello Sviluppo economico), Gian Luca Galletti (ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare) e, in collegamento video, il vice ministro dell'Economia e delle Finanze Enrico Zanetti. Ad aprire la tappa il sindaco Giuseppe Sala.

Perché Milano

In piazza San Carlo, a due passi dalla centralissima Piazza San Babila, la ventottesima tappa di Panorama d’Italia è partita davanti a una folla di persone (solo una parte dei 20 mila iscritti ai 54 eventi) venute ad ascoltare il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala (QUI il racconto dell'inaugurazione) che ha risposto alle domande del direttore di Panorama Giorgio Mulè e dei cittadini presenti.

Voce alla scuola
Nella fitta carrellata di eventi della settimana milanese del tour, un’intera mattinata è stata dedicata alle scuole proprio con il ministro Stefania Giannini. Presente nell’auditorium Mondadori di Segrate una delegazione di oltre 300 studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori che ha ascoltato le parole del ministro e il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per poi partecipare alla premiazione di alcuni compagni per il concorso di Panorama d'Italia "100 libri per 100 scuole" e per il lavoro svolto nella creazione di un giornale scolastico sulla città di Milano.

LEGGI ANCHE: A scuola di futuro: il ministro Giannini incontra gli studenti in Mondadori

Parola al mondo del lavoro
Tra gli argomenti principali discussi nella Milano di Panorama d'Italia non poteva mancare il lavoro. Incentivi fiscali da 20 miliardi in un triennio, più 25 miliardi di rafforzamento del fondo di garanzia per i finanziamenti delle piccole imprese è ciò su cui si punterà nella prossima legge di bilancio e con cui Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico, ritiene che il governo possa attivare una ripresa industriale (leggi QUI il resoconto dell'incontro). Questi e tanti altri gli argomenti che hanno accesso il palco degli ospiti dell'incontro "Milano motore d'Italia, moderato dal direttore di Panorama Giorgio Mulè.

Il clima e la protezione dell'ambiente

L'emergenza clima e la riduzione delle emissioni di CO2 sono argomenti che non potevano non essere affrontati a casa Panorama d'Italia. All'interno dell'evento firmato dalla redazione del mensile Focus, "Processo ai cambiamenti climatici: esistono davvero, di chi è la colpa, come affrontarli?", curiosità, progetti, proposte hanno costellato la mattinata al Politecnico di Milano durante la tavola rotonda che ha visto come protagonista in video il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, con un intervento in video che ha animato il dibattito.

Tasse, evasione e pressione fiscale
A Palazzo Giureconsulti, Panorama d'Italia ha portato il vice ministro dell'Economia e delle Finanze, Enrico Zanetti, che ha incontrato i lavoratori autonomi e i rappresentati di alcuni esponenti dei vertici dei vari settori di categoria. Tutti insieme hanno fatto il punto su fisco e partite Iva, tasse ed evasione, fino a parlare di pressione fiscale e della questione Irap. Leggi qui il racconto dell'incontro con Enrico Zanetti

© Riproduzione Riservata

Commenti