La ricetta del maialino con cicoria selvatica dello chef D'Amato

Nel piatto gli ingredienti dell'eccellenza regionale e la passione del ristoratore per la cucina. A Reggio Emilia, per Panorama d'Italia

Chiara Degl'Innocenti

-
 

Ricominciare tutto da capo. Dopo 25 anni di attività. Senza risparmiarsi. Anche dopo che il terremoto ti ha portato via tutto. È ciò che è accaduto allo chef Gianni D'Amato e a sua moglie Fulvia quando il sisma, che si è abbattuto nel 2012 in Emilia, ha segnato profondamente la loro attività. Ed è così che il famoso ristorante bistellato Rigoletto di Reggiolo ha visto sprangare le sue porte per doversi spostare nel centro storico di Reggio Emilia.

In questo modo i D’Amato hanno dato il via al progetto Rigoletto Itinerante, un locale pop up affiancato in un secondo momento dal ristorante (stabile) il Rigolettino-osteria moderna a cui è seguita, nel 2013, l'apertura del Caffè Arti e Mestieri a Reggio, appunto.

La scommessa dello chef D'Amato? L'ottima cucina e l'eccellenza dei prodotti.

Ecco, dunque che a Panorama d’Italia, Gianni D’Amato regala agli ospiti intervenuti allo show cooking nuove e autentiche esperienze culinarie attraverso la sua ricetta "Maialino, cicoria selvatica, senape, birra e zafferano", qui sotto riportata in un video. A seguire, una food experience dedicata agli ospiti della tappa emiliana.

© Riproduzione Riservata

Commenti