L'arte di Bergamo: i segreti del centro novecentesco

Il walking tour inaugurale della tappa di Panorama d'Italia tra scorci straordinari e le mille opere di grandi artisti di tutte le epoche

bergamo-segreta

Il walking tour alla scoperta dei segreti di Bergamo - 9 maggio 2018 – Credits: Ada Masella

Chiara Raiola

-

Ha tre anime, Bergamo: “il parco dei colli con le sue mille cittadine e le sue valli, il centro storico e la città al piano, quella voluta e pensata come diramazione della parte superiore”. Ed è proprio qui che la guida, Tosca Rossi, accompagna gli appassionati d’arte di Panorama d’Italia in un percorso, “diverso e originale”, alla “scoperta della città segreta”, primo appuntamento del tour in città.

Bergamo bassa è uno scrigno che, realizzato tra il 1912 e il 1927, ha trasformato la settecentesca Fiera di Sant’Alessandro nella città moderna, cuore dell’economia e dell’amministrazione comunale”, spiega.

Il centro piacentiniano (dal nome del suo progettista, Marcello Piacentini) riserva molte sorprese ai visitatori come i tanti cortili, affrescati, che regalano alla vista sculture di Giò Pomodoro o scorci di giardini verdissimi con un corredo di gazebi antichi e decorati o il Parco delle sculture dove spiccano le opere di Manzù, di Riva.

 

È una città ricchissima di arte antica e moderna, Bergamo. Il pubblico di Panorama d’Italia ha sfidato la pioggia insistente per ammirare la Chiesa di San Bartolomeo in via Pignolo, aperta eccezionalmente per l’occasione. Al suo interno una stupefacente pala d’altare del 1521 firmata di Lorenzo Lotto, pittore veneziano, che ha lasciato il segno in città: “per noi è uno spartiacque artistico” spiega la guida.

Ma le opere di Lotto sono anche all’Accademia Carrara, luogo che raccoglie straordinari capolavori artistici dei grandi come Tiziano, Canaletto, Botticelli. Il museo è l’unico in Italia a raccogliere solo le donazioni di importanti collezionisti privati. Ed è davanti ai dipinti di Raffaello, Mantegna, Bellini che si conclude il walking tour di Panorama d’Italia, incantati da tanta bellezza.

© Riproduzione Riservata

Commenti