Calderoleide: tutte le frasi choc della Lega Nord

Dagli insulti di Umberto Bossi fino alla dichiarazioni contro il ministro Cecile Kyenge: l'archivio degli insulti del Carroccio (e del vicepresidente del Senato)

Roberto Calderoli

Non è la prima volta che i dirigenti della Lega Nord si segnalano, come è avvenuto con la dichiarazione di  Calderoli contro il ministro Kyenge, per frasi xenofobe contro esponenti politici o cittadini di origine extracomunitaria. In particolare il vicepresidente del Senato, autore del paragone tra il ministro dell'Integrazione e un orango,  e già padre dell'attuale legge elettorale che lui stesso definì porcata, non è nuovo ad altre discutibili esternazioni. Come quando apostrofò la giornalista palestinese Rula Jebreal come "la signora abbronzata", o definì gli extracomunitari "bongo bongo" o infine mostrò orgoglioso al Tg1, ai tempi della rivolta araba contro le vignette anti-islamiche, una maglietta che irrideva il profeta, scatenando una rivolta anti-italiana a Bengasi. Per non parlare di quando disse che la "civiltà gay rischia di trasformare la padania in un ricettacolo di culattoni".

TUTTE LE FRASI CHOC DEI LEGHISTI
“Nessuno stupra la Kyenge?
(Frase di Dolores Calandro, consigliere di quartiere nel comune di Padova. 13 giugno 2013)

“Maledetto, inquinare così il nostro sacro fiume…Vorrei vedere io se andassimo a sgozzare mucche e maiali o defecare nel Gange…”

(Frase di Luca Dordolo, consigliere comunale di Udine, pubblicata sul proprio profilo Facebook in seguito all’uccisione di una donna indiana commessa dal marito. L’uomo aveva strangolato la donna e gettato il corpo nel fiume Po. 2 giugno 2012)

“La pioggia è riuscita nell’impresa in cui aveva fallito il sindaco Fassino, lo sgombero del campo nomadi abusivo in Lungo Stura Lazio”
(Frase di Davide Cavalletto, deputato della Lega Nord, dopo la piena che aveva travolto un capo nomadi a Torino …. 8 novembre 2011)

“Sono razzista, non l'ho mai negato. Il ministro Kyenge deve stare a casa sua, in Congo...”

(Erminio Boso, deputato Lega Nord, sulla nomina del ministro per l’Integrazion, Cecile Kyenge , 3 maggio 2013)

“Ma i cinesi erano dentro ??? nooo??? Peccato”

(Frase di Patrizio Ferrabue, segretario Lega Nord di Bovino Masciago. La frase è un commento sull’incendio scoppiato in un magazzino cinese di Monza. 21 settembre 2011)

“Ci vogliono i forni…”

(Frase pronunciata da Mauro Aicardi, consigliere comunale di Albenga per commentare una rissa causata da immigrati.  9 giugno 2012)

“Monti rischia la vita, il Nord lo farà fuori”

(Umberto Bossi. 5 marzo 2012)

“Terremoto nel Nord Italia... ci scusiamo per i disagi, ma la padania si sta staccando (la prossima volta faremo più piano)”

(Frase di Stefano Venturi, segretario Lega Nord di Rovato, in seguito costretto a dimettersi. 20 maggio 2012 )

“La Biancofiore si è dovuta piegare ai finocchi”

(Frase di Emilio Paradiso, consigliere leghista di Prato, sulla rimozione delle deleghe per il  sottosegretario alle Pari Opportunità, Michaela Biancofiore a cuasa di alcune sue frasi sugli omosessuali.  6 maggio 2013)

“Fa bene Tosi a esporre la foto perché Napolitano è anziano, metti che muore domani, aggiunge un velo nero ed è già pronto”

(Mario Borghezio, eurodeputato della Lega Nord, su Giorgio Napoletano. 3 luglio 2012)

“Molte idee di Breivik sono buone alcune ottime”

(Borghezio sul autore della strage di Utoya. 26 luglio 2011)

“L’Italia dobbiamo mandarla a fanculo”

(Umberto Bossi 30 luglio 2012)

Il meglio di Mario Borghezio

 
© Riproduzione Riservata

Commenti