Politica

Di Maio e l'ipocrisia di affidarsi a Mattarella

Il vicepremier, come altri, "si affida al Quirinale" ma non troverà sponde. Ecco perché

Mattarella-Di-Maio

"Nessuna alleanza con nessuno. Ci affidiamo a Mattarella". Luigi Di Maio ha usato queste parole poco fa alla vigilia dell'intervento di Conte al Senato che dovrebbe dirci qualcosa in più sulla crisi di Governo. Una frase che tutti, soprattutto qualcuno, in questi giorni hanno usato anzi abusato a sproposito, più di tutti il vicepremier grillino. Per due motivi.

Il primo è che un anno fa lo stesso Di Maio chiedeva nientepopòdimeno che "l'impeachment" per il Capo dello Stato nel pieno delle consultazioni post Elezioni politiche. Oggi invece a quella stessa persona si affida, a braccia aperte. Giusto per ricordare le cose come stavano... e come le opinioni cambino a seconda dei bisogni.

La seconda ragione è strettamente politica e riguarda Di Maio come i vari Renzi, Zingaretti, Berlusconi e chiunque in questi giorni si sia "affidato" al Colle.

Mattarella, scottato ancora dai 90 e passa giorni di consultazioni del 2018 (compreso il fallimento del suo progetto di governo Cottarelli) non sembra intenzionato a togliere lui le castagne dal fuoco o a coprire inciuci. In poche parole toccherà ai partiti metterci la faccia e presentarsi al Quirinale con un'alleanza chiara ed un progetto a lungo termine.

Quindi, se inciucio Pd-M5S (e forze anche Forza Italia) dev'essere, che sia, ma amici miei non usatemi come paravento o scusa, ha fatto filtrare Mattarella da La Maddalena. Altrimenti il Quirinale è pronto a sciogliere le camere. La preoccupazione principale del Presidente della Repubblica infatti è che non si perda tempo: no a giochini di palazzo o a cose senza senso di breve durata. Soprattutto nessuno si azzardi a scaricare sull'inquilino del Colle la responsabilità dell'inciucio. 

Sono molto lontani i tempi ed il clima politico che portò Napolitano ad imporre al Parlamento (che obbedì, Lega esclusa) il Governo Monti. Altri partiti, altre situazioni, altro Presidente della Repubblica. Mattarella è politico e persona molto diversa.

Se inciucio dev'essere che sia, alla luce del sole, senza scuse e paraventi. Di Maio è avvisato. Mattarella non farà sconti a nessuno

© Riproduzione Riservata

Commenti