È morta Vanity, la musa che ispirò Prince negli anni '80
Twitter
È morta Vanity, la musa che ispirò Prince negli anni '80
Musica

È morta Vanity, la musa che ispirò Prince negli anni '80

Con il cantante ebbe anche una relazione. Il suo maggiore successo fu Nasty Girl, incluso nella colonna sonora di Beverly Hills Cop

Si è spenta a 57 anni Vanity, al secolo Denise Katrina Matthews, icona pop degli anni '80 che fu scoperta da Prince. La cantante e attrice, nata in California a Fremont, è scomparsa dopo aver combattuto una lunga malattia ai reni, una peritonite sclerosante incapsulante causata dalla dialisi a cui era costretta dal 1994 dopo un'overdose di droga. Nel 1980 Prince la rese frontman del trio Vanity 6 con cui nel 1982 realizzò un disco omonimo da cui fu estratto il singolo di successo Nasty Girl, famoso per essere stato scelto nella colonna sonora di Beverly Hills Cop con Eddie Murphy.

Dopo aver abbandonato le Vanity 6 e aver interrotto la sua collaborazione con Prince (con il quale nel frattempo c'era stata anche una relazione sentimentale) la cantante incise due dischi solisti, Wild Animal del 1984 e Skin on Skin del 1986. In parallelo iniziò la carriera da attrice, recitando in film come L'ultimo drago di Michael Schultz e Action Jackson di Craig R. Baxley. Di lei si persero le tracce negli anni '90 quando abbandonò il mondo dello spettacolo per dedicarsi alla fede cristiana diventando una predicatrice. 

Il live di "Nasty Girl" (1982)

Intervista a Vanity (1986)

I più letti