Scandalo Hollande: il presidente glissa, ma solo per ora
ALAIN JOCARD/AFP/Getty Images
Scandalo Hollande: il presidente glissa, ma solo per ora
News

Scandalo Hollande: il presidente glissa, ma solo per ora

Durante la conferenza stampa sul rilancio economico della Francia il capo dell'Eliseo non risponde alle domande sulla sua vita privata, ma promette che lo farà presto

Il presidente qualunque, François Hollande, si presenta davanti a un plotone di giornalisti da tutte le parti del mondo per parlare di economia e della sua ricetta per la crescita, ma sa bene che ad attenderlo ci sono soprattutto domande sul recente scandalo che ha travolto l'Eliseo e che ha sbattuto in prima pagina la sua relazione extra-coppia di fatto con l'attrice Julie Gayet. Ne esce a testa alta, da alto burocrate di Stato, e lo fa forte dei sondaggi che dicono che a quasi l'80% dei francesi non interessa nulla della sua vita privata.

Giacca e cravatta blu, stile polveroso da alto funzionario, François Hollande si è presentato oggi davanti a una platea di giornalisti da tutte le parti del mondo per entrare nel dettaglio del suo "patto di responsabilità". Un piano a tutto tondo per rilanciare la crescita nel Paese e per mettere un tampone all'emorragia dei posti di lavoro che continua a essere la prima preoccupazione dei cugini d'Oltralpe. Parla di economia per quasi un'ora, e poi lascia il campo libero alle domande. E' questo il momento della verità. Tutti sappiamo che prima di Pil e occupazione, la stampa famelica chiederà dettagli sulle sue questioni di cuore e di letto.

Così, puntualmente, è il giornalista di Le Figaro , Alain Barluet, ad aprire le danze del gossip che si fa materia politica. Dopo gli auguri di un buon 2014 a monsieur le President, Barluet cala l'asso e chiede a bruciapelo: "Valerie Trierweiler oggi è ancora la premiere dame di Francia?". Hollande risponde in modo impeccabile e dignitoso. In poche parole sottolinea che ogni persona nella sua vita privata attraversa dei "momenti dolorosi" e difficili. Faccia di cera che nemmeno al museo di Madame Tussauds.

Il presidente sa che i francesi vogliono sapere da lui se la loro condizione economiche migliorerà e che poco gli importa del gioco di chi va a letto con chi. Per questo, Hollande non risponde, ma non usa toni aggressivi nei confronti dei media, anzi, li blandisce, sottolineando che parlerà della questione "vita di coppia all'Eliseo" prima del viaggio negli Stati Uniti, in cui ad accompagnarlo - come da agenda - ci dovrebbe essere Valerie Trierweiler. 

Insomma, fino ad allora non potremo sapere se la premiere dame è ancora in carica e se è ancora alla testa del Gabinetto del Capo dell'Eliseo, ma quel che certo è che Hollande ne parlerà con la stampa in un incontro ad hoc. Nel frattempo, il presidente francese ha detto di volersi concentrare sulla situazione economica del Paese. Una mossa corretta. La dimostrazione che il primo cittadino di Francia non ha intenzione di far deragliare la politica sul binario morto del gossip, che già ha travolto altri capi di Stato in tutto il mondo.

Diciamo che, nella sua semplice austerità, la risposta di Hollande somiglia molto a quella data da Vladimir Putin sul suo recente divorzio da Liudmila. Anche se - va detto - Putin non si sognerebbe mai di organizzare una conferenza stampa sull'argomento. Hollande invece lo farà. E' quello che succede in democrazia, quando la sfera privata dei capi di Stato, inevitabilmente, tracima per osmosi in quella pubblica. E in quel preciso istante un presidente all'altezza del suo incarico se ne assume piena responsabilità. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti