Esteri

Trump su Twitter: "Se Cuba non migliora, sarà la fine del disgelo"

Ancora tutti da chiarire i contenuti del tweet. Il presidente Usa minaccia di revocare l'ordine esecutivo di Obama

Schermata 11-2457721 alle 18.13.56

Redazione

-

"Se Cuba non vuole fare un accordo migliore per il popolo cubano, per il popolo cubano/americano e per gli Usa nel suo complesso, metterò fine all'accordo": lo ha annunciato il presidente eletto Donald Trump su Twitter, minacciando così di revocare l'ordine esecutivo con cui Barack Obama ha avviato il disgelo con Cuba.

Nel suo tweet Trump non ha precisato a quali miglioramenti si riferisce, se solo a quelli sui diritti umani - come ha detto finora il suo entourage - o anche economici, con ulteriori concessioni da parte dell'Avana. 

E Barack Obama e il presidente cubano Raul Castro avevano annunciato l'inizio di un processo di normalizzazione della relazioni tra Usa e Cuba il 17 dicembre 2014.

Un disgelo arrivato dopo lunghi negoziati segreti con l'aiuto del Vaticano e concretizzatosi poi in un ordine esecutivo con cui il presidente Usa ha revocato tutta una serie di restrizioni in campo finanziario, commerciale e turistico, compreso il ripristino dei voli di linea diretti. Riaperta anche l'ambasciata Usa all'Avana.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fidel Castro, il dittatore, è morto "finalmente": la dissidenza cubana festeggia

A Miami e su twitter dai blog 14 y Medio di Yoani Sanchez e dal Diario De Cuba le reazioni di esiliati e anticastristi

Fidel Castro e la Cuba della violazione dei diritti umani

La storia del Lìder è la storia della popolazione cubana. Vittima di un regime totalitario che ha azzerato le libertà civili e oppresso quelle individuali

L'ultimo saluto di Cuba a Fidel Castro - Foto

Con nove giorni di lutto nazionale, l'isola caraibica si è fermata in omaggio all'ex presidente, capo della rivoluzione comunista

Il futuro di Cuba dopo la morte di Castro: l'isola che ci sarà

Già innescata dal boom dei piccoli imprenditori e dall'apertura dello Stato al mercato, la "nuova revolución" potrebbe ora accelerare

Commenti