Sorpresa, gli immigrati in Spagna tornano al loro Paese d'origine

Il caso: per il terzo anno consecutivo, complice la crisi, la popolazione diminuisce a causa dei flussi contrari dei migranti

Sciopero-giallo-dei-migranti-Siamo-una-ricchezza_emb4.jpg

– Credits: (ANSA/LUCA ZENNARO)

La popolazione spagnola si è ridotta nel 2014 per il terzo anno consecutivo, con una diminuzione di 170.392 persone, fino a un numero complessivo di 46,6 milioni di abitanti iscritti ai registri di residenti, soprattutto per la fuga di stranieri. Secondo le cifre diffuse oggi dall'Istituto Nazionale di Statistica, nel 2014, 304.623 cittadini stranieri hanno lasciato la residenza in Spagna, per tornare nei paesi d'origine, quasi il doppio del 2013, quando la popolazione straniera residente nel paese e' diminuita di 190.020 persone, pari al 6,1% del totale.

Lo scorso anno, il numero di spagnoli che hanno invece deciso di tornare nella penisola iberica è stato di 134.231 persone, pari a un lieve incremento dello 0,3% rispetto all'anno precedente. Dei 46,6 milioni di persone residenti in Spagna, 41,9 milioni sono di nazionalita' spagnola e 4,7 milioni (10,1%) di nazionalità straniera. (ANSA)

© Riproduzione Riservata

Commenti