Esteri

Shaub: "Il piano anti-conflitto di interessi di Trump non è ammissibile"

Per il direttore dell'Ufficio di Etica governativa americano le misure non rispettano gli standard degli ultimi 40 anni

donald-trump

Redazione

-

All'indomani del discorso ai media, il direttore dell'Ufficio di Etica governativa americano non ritiene sufficienti le misure annunciate dal presidente eletto, Donald Trump, per evitare il conflitto di interessi.

Walter Shaub ha detto che il piano di Trump non rispetta "gli standard" dei presidenti "degli ultimi quattro decenni": a un evento organizzato alla Brookings Institution a Washington, ha sottolineato che tutti i presidenti americani da Jimmy Carter in poi hanno seguito una norma stabilita nel 1978, dopo lo scandalo Watergate, collocando le attività in strutture giuridiche in una gestione indipendente. "Nulla che sia meno della cessione risolverà questi conflitti: questa è la mia posizione dall'inizio", ha aggiunto.

Shaub ha notato che il piano rivelato durante l'incontro con i media alla Trump Tower di Manhattan (un suo avvocato ha spiegato che Trump ceduto il "controllo totale" del suo impero immobiliare ai suoi due figli maschi adulti, Eric e Donald jr.) non può neppure essere paragonato a un blind trust, (che è controllato da un fiduciario indipendente che lavora per vendere i beni e ridurre i conflitti).

"Non è un blind trust, e neppure ci si avvicina. Non è neppure un blind trust a metà. L'unica cosa che ha in comune con un blind trust e' il termine trust". Il blind trust e' un fondo a gestione indipendente che viene istituito per evitare conflitti di interesse qualora il capo di un'impresa assuma incarichi di governo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chi è Jared Kushner, il genero di Trump diventato suo consigliere

Nato in una ricchissima famiglia ebrea, sposato con Ivanka, ha accompagnato l'ascesa politica del suocero con la sua influenza di "moderato liberale"

Chi c'è dietro il dossier a luci rosse contro Trump

Ci sono sì i servizi russi, ma a commissionare la trappola è stato nel 2015 un magnate di destra che voleva sbarrargli la strada durante le primarie

Jared Kushner: l'agenda mediorientale del genero di Trump

Miliardario ed ebreo ortodosso filoisraeliano: i piani in Terra Santa del marito di Ivanka, neoconsulente presidenziale per il commercio e il Medio Oriente

Ecco come Trump sta trasformando il business in un reality show

Oltre a competere sul mercato, le aziende sentono la necessità di compiacere il presidente

Trump ammette la presenza russa dietro gli hacker

Il presidente americano per la prima volta parla di Mosca dietro alle manovre per inquinare la campagna presidenziale. Poi però mette a tacere la CNN

Commenti