Rita Fenini

-

Inserita nel patrimonio dell' Unesco nel 1986, la città vecchia di Sana'a è abitata da più di 2.500 anni e vanta più di 100 moschee, 14 bagni pubblici e più di 6.000 case costruite prima dell'XI secolo. Meta ogni anno di migliaia di turisti, attirati dal fascino unico delle sue caratteristiche abitazioni e dalla sua atmosfera che sembra senza tempo, questo cuore antico dello Yemen è stato pesantemente bombardato dalla coalizione araba a guida saudita che combatte i ribelli sciiti. Tre case sono state distrutte da una bomba e cinque persone sono morte, nonostante l'ordigno non sia esploso. Lo riferiscono i residenti, sottolineando che finora mai gli aerei da guerra della coalizione avevano colpito Qassimi, il quartiere storico della capitale. L'Unesco ha immediatamente condannato il raid aereo della coalizione araba condotto dall'Arabia Saudita in Yemen e in un comunicato, la direttrice generale dell'organizzazione, Irina Bokova, si è detta "profondamente rattristata per la perdita di vite umane e per i danni inflitti a uno dei più antichi gioielli dell'urbanismo islamico nel mondo"

© Riproduzione Riservata

Commenti