Napolitano bis. Le reazioni della stampa estera

Le principali testate internazionali salutano la rielezione di Giorgio Napolitano come l'ultima speranza della politica italiana per uscire dallo stallo

Le principali testate Internazionali (Credits: Ansa)

Anna Mazzone

-

La rielezione di Giorgio Napolitano al Quirinale trova spazio sulle prime pagine delle maggiori testate internazionali. In particolar modo, sui quotidiani tedeschi vengono tessute le lodi del "mediatore" della politica italiana, colui che "porterà l'Italia fuori dal guado della crisi".

Così la Suddeutsche Zeitung celebra la rielezione "a grande maggioranza nel sesto round" di Napolitano, che viene descritto come "il vecchio e il nuovo dell'Italia". Il quotidiano tedesco sottolinea la situazione critica della politica italiana e la "grande responsabilità" del Presidente della Repubblica, che "a 87 anni adesso dovrà portare il paese fuori dalla crisi".

Frankfurter Allgemeine definisce sin nel titolo Giorgio Napolitano come "Il mediatore" e ne dipinge il ritratto come "un gentiluomo della vecchia scuola e un intermediario tranquillo ma insistente tra diversi mondi ideologici". Il quotidiano sottolinea che "a lungo" Giorgio Napolitano ha avuto un ruolo chiave nel superare le varie crisi di governo italiane. E adesso "il suo carisma tranquillo, il suo pragmatismo e il suo passato politico impeccabile hanno reso possibile la sua elezione come primo ex-comunista nella più alta carica del governo italiano nel maggio 2006".

Oggi, dopo sette anni, scrive la FAZ, "è ​​stato nuovamente chiamato per rendere possibile l'unità nazionale e per risolvere la situazione di stallo in Parlamento". E il quotidiano tedesco conclude dicendo che "Il vecchio e il nuovo leader della Italia problema è uno dei pochi politici stimati davvero da un'ampia fetta del paese" e anche all'estero "veicola una bella immagine dell'Italia".

Più incentrato sulla crisi politica italiana l'articolo in apertura sull'homepage di Le Monde . "La rielezione di Giorgio Napolitano laddove naufraga la politica", titola il quotidiano francese, che scrive che con un colpo a sorpresa praticamente Napolitano è diventato "Presidente a vita o quasi", avendo quasi novanta anni. Secondo Le Monde Napolitano rappresenta l'ultima risorsa dei partiti politici italiani per riuscire a uscire dall'impasse, tanto che "Bersani, Berlusconi e Monti l'hanno supplicato di accettare un secondo mandato di sette anni e lui ha ceduto".

Le Figaro , invece, pubblica la foto di Giorgio Napolitano con Laura Boldrini e Piero Grasso e parla di "una rielezione dopo un coup de théâtre", mentre Liberation pone l'accento non solo sull'impasse del sistema politico italiano, ma anche sulla reazione del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che "chiama i suoi compagni a manifestare contro il colpo di Stato".

Ampio spazio viene dedicato alla rielezione di Napolitano da parte dei due principali quotidiani spagnoli. El Pais scrive che è stato rieletto in Italia "un veterano ex comunista" e che questo suo secondo mandato è un fatto storico, perché accade per la prima volta nella politica italiana.

Anche El Pais, come Liberation, pone l'accento sulla "rabbia" di Beppe Grillo che "chiama alla mobilitazione popolare". Poi, in un editoriale dal titolo "Napolitano al rescate " (Napolitano al riscatto) si legge che "la rielezione dell'anziano presidente evidenzia l'esaurimento del sistema politico italiano".
Mentre El Mundo (quotidiano conservatore) titola in prima pagina che "Napolitano è già al lavoro per dare un Governo all'Italia e martedì prossimo il Presidente comincerà un primo round di consultazioni per comunicare ai partiti politici il suo piano per uscire dalla crisi istituzionale".

E, se i britannici della BBC e del The Guardian ancora non commentano la rielezione di Napolitano in Italia, è il Financial Times che in prima pagina, a firma del suo corrispondente da Roma Guy Dinmore, offre uno spaccato dettagliato della situazione politica italiana e del secondo mandato del Presidente. "Napolitano rieletto capo dello Stato in Italia", titola il quotidiano finanziario di Londra, e poi aggiunge che "i partiti allo sbando hanno supplicato il Presidente di accettare un secondo mandato". Nell'articolo di FT si sottolinea poi la rabbia di Beppe Grillo, che sprona i suoi a scendere in piazza contro la rielezione di Napolitano.

E sul New York Times le due corrispondenti da Roma (Rachel Donadio ed Elisabetta Povoledo) firmano a quattro mani un articolo dal titolo: "Dopo lo stallo i parlamentari Italiani eleggono il presidente Napolitano per un secondo mandato". L'articolo sottolinea che la speranza dei partiti politici italiani è di trovare il modo di formare un Governo e che Napolitano "rappresenta la migliore speranza per uscire dalla paralisi".

Infine, dalla Russia, l'agenzia si Stato Ria Novosti dà notizia della rielezione di Giorgio Napolitano e si sofferma sulle parole di Silvio Berlusconi, che - scrive la testata di Mosca - "ha ringraziato Napolitano per il suo spirito di sacrificio e la sua personale generosità, dicendo sì a un secondo mandato come capo dello Stato italiano in una situazione così difficile e incerta".

© Riproduzione Riservata

Commenti