Redazione

-

Tra imponenti misure di sicurezza e accompagnato da un corteo di quasi 30 autovetture e molte moto, il presidente della Repubblica islamica dell'Iran, Hassan Rohani, è giunto stamane in Città del  Vaticano, secondo presidente della teocrazia iraniana a far visita a un pontefice dopo il precedente della visita di Mohammad Khatami a Giovanni Paolo II nel 1999.

LEGGI ANCHE: Iran, Rohani in Europa: ricordategli i diritti umani e la pena di morte

Rohani in udienza privata dal Papa
L'incontro privato tra Papa Francesco e Rohani è durato circa 40 minuti. Il presidente era accompagnato da un seguito di dodici persone, tra le quali una sola donna, la traduttrice. Ad affiancare il Papa un sacerdote che faceva da traduttore. Il Papa parlava in italiano e il presidente Rohani in farsi. Secondo il pool di giornalisti che ha seguito la visita c'era nella delegazione anche il ministro degli Estri iraniano Mohammad Javad Zarif; presente anche l'ambasciatore iraniano presso la Santa Sede.

LEGGI ANCHE: Rohani ai Musei capitolini: nudi coperti "per rispetto" - Foto

Scambio di doni
Rohani ha regalato al Papa un tappeto fatto a mano e proveniente dalla città di Qom e un libro con miniature. Il Papa ha invece donato al presidente il medaglione di San Martino. "È una figura di Martino che taglia il mantello - ha detto il Papa, secondo quanto riferito dai presenti - per coprire il povero. È un segno di fratellanza gratuita". In dono dal Papa a Rohani anche l'enciclica Laudato Si', in inglese e in arabo, in quanto non ne esiste un'edizione in farsi.

LEGGI ANCHE: Passa per Roma il rilancio dell’economia iraniana

I temi dell'incontro
"I valori spirituali comuni", "l'accordo sul nucleare" e "l'importante ruolo che l'Iran è chiamato a svolgere, insieme ad altri Paesi della Regione, per promuovere adeguate soluzioni politiche alle problematiche che affliggono il Medio Oriente" sono stati tra i temi dell'incontro tra Papa Francesco e Hassan Rohani. Lo riferisce il Bollettino della sala stampa vaticana.

Congedandosi il presidente Rohani ha chiesto al Papa di pregare per lui. "Mi ha fatto molto piacere" l'incontro e "le auguro buon lavoro", ha aggiunto, secondo quanto riferito dai presenti. La delegazione iraniana ha poi incontrato il Segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, e monsignor Paul Gallagher, segretario per i rapporti con gli Stati. 

© Riproduzione Riservata

Commenti