Redazione

-

Quelli che hanno colpito oggi Bruxelles sono solo gli ultimi della ormai lunga serie di attacchi terroristici che, dal 2012 a oggi, hanno colpito la Francia e il Belgio. Ripercorriamole con queste immagini.

Attentato a Bruxelles: 2 esplosioni in aeroporto e 2 in metropolitana - Foto e video

2012, Tolosa e Montauban
Il 23enne franco-algerino Mohammed Merah compie sette omicidi fra Tolosa e Montauban, tra l'11 e il 19 marzo: un paracadutista dell'esercito francese di origine marocchina viene freddato a Tolosa con un proiettile sparato alla testa; altri due paracadutisti muoiono in una sparatoria davanti a un bancomat a Montauban; ultime vittime un rabbino e tre bambini, uccisi davanti alla scuola ebraica di Tolosa. 

2014, Museo ebraico di Bruxelles
Il 24 maggio del 2014 quattro persone muoiono in un attacco antisemita al museo ebraico e alla sinagoga di Bruxelles: un ex militare francese legato all'Isis, di nome Mehdi Nemmouche, 29 anni, residente a Roubaix, li uccide a colpi di kalashnikov. Il terrorista sarà arrestato nel nord della Francia il 30 maggio successivo durante un controllo di dogana sul confine con Belgio.  

2015, Charlie Hebdo e Hypercacher 
È il 7 gennaio 2015 quando i fratelli Kouachi, francesi di origine algerina, irrompono nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo, noto per aver pubblicato vignette considerate"blasfeme" su Maometto, uccidendo 12 persone. Due giorni dopo i terroristi saranno uccisi nel corso di un raid delle forze speciali a Dammartin en Goele. Tra l'8 e il 9 gennaio, il giovane francese Amedy Coulibaly, originario del Mali e amico dei Kouachi, uccide una poliziotta a Montrouge, vicino Parigi, e a seguire 4 delle persone prese in ostaggio in un supermercato kosher, chiendo la liberazione dei fratelli. Il terrorista muore nel blitz per la liberazione degli ostaggi. 

2015, Parigi
Il 13 novembre 129 persone muoiono, e 350 rimangono ferite in una serie senza precedenti di attacchi contemporanei, rivendicati dall'ISIS, in sei diverse zone della capitale francese, dallo Stade de Franc, dove si gioca un'amichevole di calcio tra le naizonali di Francia e Germania, a una serie di locali pubblici del X e XI arrondissement. L'attacco più tragico colpisce la sala concerti Bataclan, dove perdono la vita 89 persone.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Attacco a Bruxelles: 5 anni di terrorismo in Belgio

E' dal 2011 che il Paese è considerato uno degli snodi cruciali della jihad in Europa. La cronologia delle stragi

Bruxelles, attentato in aeroporto: la fuga

Bruxelles: il panico nel tunnel di Maelbeek

Attentati a Bruxelles: la città è blindata

Bruxelles, i morti sono 32. I punti da chiarire delle indagini - Foto e Video

Dopo il rilascio di Faisal Cheffou, la polizia torna a cercare il terzo uomo della strage. E iniziano le accuse ai servizi di sicurezza

Commenti