Donesk: sangue sul primo giorno di scuola

Due colpi di mortaio ucraini nella città filorussa hanno colpito un istituto e un taxi-bus: illesi i bambini, i morti sono undici

UKRAINE-RUSSIA-CRISIS

Un uomo ferito nell'ospedale di Donesk – Credits: JOHN MACDOUGALL/AFP/Getty Images

Si macchia di sangue il primo giorno di scuola a Donetsk, capitale della Repubblica filorussa dell'Ucraina. Due missili grad lanciati dall’esercito ucraino hanno colpito un taxi-bus e il cortile di un istituto scolastico nel quartiere di Kyivisky, non distante dall’aeroporto dove si combatte senza sosta da mesi. Il primo colpo ha ucciso 8 persone e il secondo, piombato davanti alla scuola numero 57, un insegnante, un genitore e una guardia. Sembra invece che siano rimasti illesi gli oltre 70 bambini che si trovavano in quel momento nell’edificio. L’attacco è avvenuto proprio all’apertura dell’anno scolastico, nel primo giorno di lezioni.  L’ogiva del missile è ancora incastrata nell’asfalto accanto ai corpi, mentre si sentono grosse esplosioni provenienti dallo scalo a pochi km di distanza. Ora la fragile tregua siglata il 5 settembre torna a vacillare.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

L’Ucraina, le truppe russe e la NATO sempre più vicina

L’Ucraina vuole l’adesione alla NATO, mentre l’Alleanza accusa Mosca dello sconfinamento di nuove truppe. La partita si fa sempre più rischiosa e la nuova Guerra Fredda è in pieno svolgimento

Gli obiettivi dell'intervento militare russo in Ucraina

Putin vuole unire Donetsk alla Crimea e negoziare un accordo con Kiev da posizioni di forza

L'Ucraina firma la tregua con i ribelli, ma durerà?

Il cessate il fuoco avrà inizio alle 17. Per ora la guerra è scongiurata, ma restano ancora dubbi su quanto reggerà la pace

Commenti