Rita Fenini

-

Mentre l'uragano Irma è ormai scomparso, a Cuba, sferzata dal vento e da forti piogge, sono pesantissimi gli effetti del suo devastante passaggio.

All'Avana, il Malecon - il famoso lungomare della capitale - è stato inondato e gli abitanti delle case vicino al mare sono stati evacuati: stando alle ultime informazioni, gli sfollati sarebbero circa 15mila in tutta la città.

A questo, si aggiungono gravissimi danni alle linee elettriche, il crollo di alcune abitazioni, lo sradicamento di parecchi alberi e l'allagamento di interi quartieri.

Difficilisimo reperire generi di prima necessità e ripristinare in tempi brevi linee telefoniche ed elettriche.

Particolarmente colpita da venti e mareggiate anche la nota località turistica di Varadero, dove le infrastrutture alberghiere hanno subito numerosi danni.

Pesante il numero delle vittime: 10 morti. Sette a L'Avana, i cui già fatiscenti edifici storici non hanno retto alla furia della tempesta. Fra i morti, anche due passeggeri di un autobus a Santiago de Cuba, uccisi dai cornicioni staccatisi da un balcone e caduti rovinosamente sul mezzo in sosta.

Un bilancio terribile per Cuba, secondo solo a quello dell'uragano Dennis, che ha colpito l'isola nel 2005 uccidendo ben 16 persone.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le foto dell'uragano Irma in Florida

Dopo le devastazioni causate nei Caraibi, l'uragano Irma ha travolto Miami. In 6 milioni sono senza corrente

Irma perde forza, ma si lascia alle spalle morti e 50 miliardi di danni

Con 55 vittime accertate tra Usa e isole caraibiche, il "Mostro" sarà una delle cinque perturbazioni catastrofiche più costose del Paese - FOTO e VIDEO

Caraibi, l'uragano Irma filmato dal satellite | Video

Commenti