Imagoeconomica
Economia

Mutui, tre buone ragioni per scegliere il tasso fisso

Rate che non salgono mai e sonni tranquilli sino alla scadenza. Ecco i vantaggi dei finanziamenti a interessi costanti, con il costo del denaro ai minimi

Tasso fisso o variabile? E' il dilemma che solitamente assilla gli italiani che stanno per accendere un mutuo immobiliare. Chi si indebita per comprar casa, infatti, si trova sempre di fronte a un bivio: può scegliere un finanziamento a interessi fissi, che costa un po' di più ma ha una rata che non varia mai fino alla scadenza, oppure può indirizzarsi su un mutuo a tasso variabile. In quest'ultimo caso, la rata da pagare mensilmente è più bassa, ma c'è il rischio di vederla salire con l'aumento del costo del denaro. Entrambe le scelte hanno i loro pro e contro Ecco, di seguito, tre buone ragioni per preferire il tasso fisso, con una panoramica sulle migliori offerte di mercato (in quest'altro post, invece, troverete i motivi che spingono a preferire i mutui variabili).


Sonno tranquilli per sempre

Chi sceglie i mutui a tasso fisso paga una rata un po' più alta di quella che verserebbe con il tasso variabile (oggi la differenza è di 75 euro circa al mese, per un debito da 160mila euro rimborsabile in 25 anni). Tuttavia, i finanziamenti a interessi costanti permettono di dormire sonni tranquilli, poiché il debitore sa già quanto dovrà sborsare sino alla scadenza, anche se il costo del denaro ufficiale dovesse schizzare alle stelle.

Leggi qui: Mutui, è ora di rottamarli


Tassi al minimo storico

Con il crollo dei saggi d'interesse in Europa, il costo dei mutui a tasso fisso è piombato a livelli mai visti. Scegliendo i migliori prodotti sul mercato, si paga infatti una quota di interessi sul debito pari al 3%. Bloccare la rata su questi livelli risulta conveniente soprattutto per chi sceglie un finanziamento con una scadenza molto lunga (superiore a 20-25 anni) visto che, nei prossimi decenni, i tassi d'interesse saranno quasi di sicuro più alti di oggi e sarà ben difficile trovare sul mercato condizioni migliori


Le migliori offerte sulla piazza

Per un mutuo da 160mila euro con scadenza a 25 anni e destinato all'acquisto di una prima casa che vale 200mila euro, i migliori prodotti a tasso fisso sul mercato prevedono il pagamento di una rata attorno a 750 euro al mese. E' quanto emerge dai siti di comparazione su internet come MutuiOnline e Mutui.it che, per questi importi e scadenze, segnalano come finanziamenti meno costosi quelli proposti da Deutsche Bank, CheBanca! e Cariparma, che hanno tutti un taeg (tasso annuo effettivo globale) inferiore al 3% e una rata di 740-745 euro al mese


Ti potrebbe piacere anche

I più letti