Come costruire una start up da 100 milioni in cinque mosse
Come costruire una start up da 100 milioni in cinque mosse
Economia

Come costruire una start up da 100 milioni in cinque mosse

Refinery29 è nata con un capitale di soli cinquemila dollari, ma in pochi anni è cresciuta fino a diventare il punto di riferimento della moda

Refinery29 è nata nel 2005 con un capitale sociale di cinquemila dollari. Oggi, è la più grande piattaforma di moda e lifestyle indipendente, con un business da 100 milioni di dollari e una presenza radicata nelle città più trendy del mondo. Diviso in sette sezioni, il sito  copre notizie che spaziano dalla moda al beauty, dall’intrattenimento alla casa, con una sezione extra dedicata alle news locali di città come New York, Londra o San Francisco. Ogni anno, accoglie trenta milioni di visitatori unici che ci trascorrono complessivamente 3,6 milioni di ore. E’ come se mezza Italia si collegasse al sito e ci passasse quatto anni di navigazione per un totale di un miliardo di pagine viste l'anno. Da tre anni a questa parte, l’avventura imprenditoriale di Justin Stefano e Philippe von Borries ha il segno più e i ricavi pubblicitari sono quadruplicati negli ultimi quattro anni. Per Forbes , nella storia di Refinery29, c’è tutto quello che serve per spiegare come dare vita a una start up a otto zeri in cinque mosse. 

Primo: costruire credibilità nel proprio mercato. Stefano e von Borries, infatti, hanno trascorso ore e ore a studiare il business delle boutique di New York, hanno affidato le redini del contenuto a esperti ben introdotti nel settore della moda e hanno scelto finanziatori che operavano nello stesso ambiente. Secondo: rimanere fedeli alla propria missione. Refinery29, suggeriscono gli osservatori, non ha cercato di emulare altri business di successo, ma è andata avanti a testa bassa contando sull’impegno e sulla visione dei fondatori. Stefano e von Borries, per esempio, sono stati disposti ad accettare valutazioni meno positive, ma hanno potuto prendere tutte le decisioni. Terzo: riconoscere i propri limiti. Il tentativo di aprire una divisione di e-commerce all’indirizzo di Refinery29 è fallito, ma questo ha obbligato i fondatori di concentrarsi sulla costruzione di un marchio molto redditizio.

Quarto suggerimento: non perdere il controllo. I fondatori, infatti, hanno accelerato sui contenuti video e sulle news verticali, personalizzando alcune pagine e dando più spazio alla pubblicità. Il risultato sono redditizi contenuti sponsorizzati e presentati in maniera elegante. Quinto: trovare il posto e il momento giusto in cui mettersi in gioco. Il vantaggio di Refinery29 è stato quello di partire in un mercato meno affollato di quello attuale. Ma trovare il momento giusto per partire non è una scienza esatta. Per questa ragione è fondamentale non perdere la propria agilità, il vantaggio infatti, è quello di poter sperimentare, senza affondare l’impresa in caso di errore.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti