Cronaca

Trieste, ancora un femminicidio, il quinto in pochi giorni

La donna era scomparsa ad aprile scorso. Stamani la svolta nelle indagini, con l'arresto dell'ex marito

Nadia Francalacci

-

Ha massacrato la ex moglie, Slavica Kostic, 37 anni e poi ha nascosto il cadavere sull'altopiano carsico al confine della Slovenia. Con queste accuse la Polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha arrestato Dragoslav Kostic, 61 anni, anche lui di origini serbe. La donna era andata a lavorare come badante per un turno di tre settimane presso un’anziana coppia di triestini e aveva chiesto ospitalità nella casa dell’ex marito a Trieste.

- LEGGI ANCHE: Ma perché gli uomini uccidono? Intervista al criminologo

Gli uomini della Squadra Mobile triestina, questa mattina, hanno eseguito il provvedimento di fermo disposto dal magistrato titolare delle indagini, dopo aver riscontrato in varie parti della casa dell'uomo, con l’ausilio del Luminol, la presenza di numerose tracce di sangue che hanno permesso agli investigatori di ricostruire quello che è accaduto un mese e mezzo fa.

L'uomo, interrogato per ore, è crollato e ha confessato. L’allarme per la scomparsa della donna era stato lanciato dalla figlia di Slavica, Navena Manojlovic, una ragazza di 17 anni. Sentiva al telefono la madre tutti i giorni, ma da quando era arrivata a Trieste non ne aveva più avuto notizia.
Così Nevena Manojlovic aveva lanciato l’allarme alla polizia italiana. L'omicidio di Slavica Kostic, è l'ennesimo caso di femminicidio che dell'inizio del mese di giugno ha visto il massacro di 5 donne. 

Nel corso delle indagini è stato di fondamentale la cooperazione tra Polizia italiana e quella Polizia slovena che ha consentito di delineare compiutamente il quadro dei fatti e di ritrovare il luogo esatto dove l’uomo aveva occultato il corpo della donna.

© Riproduzione Riservata

Commenti