Musica

X Factor 8: i bootcamp, le sedie, Emma Morton e "Pop porno"

I primi verdetti verso gli home visit: la ventottenne vocalist scozzese ha il piglio della favorita, ma la strada è ancora lunga...

X Factor 2014

Gianni Poglio

-

MIka dirigerà la squadra degli over 25, Morgan quella dei gruppi. A Victoria Cabello le under 24, mentre gli under 24 saranno agli ordini di Fedez.

Questo il primo verdetto di X Factor 2014 che arriva nelle battute iniziali della lunga notte dei Bootcamp. La funzione dei Bootcamp è sostanzialmente quella di confermare o smentire le impressioni delle audizioni. 

Il leggendario giapponese Yusaku, arrivato in Italia come fan di Marco Mengoni, non ce l'ha fatta: la pessima idea di confrontarsi con You're not alone di Michael Jackson gli è stata fatale.

Al contrario Maria Faiola, quasi afona per un mal di gola, ha mandato in estasi il pubblico del Mediolanum Forum con Total eclipse of the heart. La prova che quando si riesce "ad arrivare" l'aspetto puramente tecnico non conta nulla.

 

Il ballo delle sei sedie domina la puntata. Ci si siede una volta promossi,e, poi, ci si alza per tornare a casa eliminati.

Emma Morton, la cantante e performer scozzese, ad oggi, sembra avere una marcia in più. Non era scontato reinterpretare Pop porno, l'hit de Il Genio, ma a lei sembra venire tutto facile. 

Originali ed esilaranti Cecco e Cipo, tra i gruppi, che ripescano Milano e Vincenzo di Alberto Fortis. Non sono dei virtuosi del canto, ma piacciono. Parecchio. Peccato che a un certo punto Morgan decida di eliminarli. Il pubblico non gradisce e la sensazione è che questa volta il più vincente dei giudici non ci abbia preso.

Eppure Fedez lo aveva detto chiaramente chiaro: "Siete il gruppo che invidio a Morgan". Sul fronte rap sono andati forte i due Komminuet. La loro performance ha convinto e sorpreso. Robeto Valenza detto Shago diverte con Dicono di me di Cesare Cremonini ma poi si dimentica le parole. Attimo di panico e riparte. Si accomoda per un po' prima di venire "bocciato"

Intrigante l'impatto funk di Leiner Riflessi che, salvo sorprese, dovrebbe essere uno dei punti di forza del team di Fedez. Fabio Smeraldo canta Cat Stevens e, provvisoriamente, si accomoda. Come Riccardo Schiara, apparso da subito come uno dei talenti con maggior personalità.

Ultimo colpo di scena: Lorenzo Fragola si prende la sedia di Fabio Smeraldo: la scelta di Fedez





© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti