X Factor 8: i Bootcamp. Ilaria Rastrelli e le pagelle della quarta puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 9 ottobre 2014

Schermata 2014-10-10 alle 02.19.05

Ilaria Rastrelli - La migliore della quarta puntata di X Factor 8 – Credits: Screenshot da Sky Uno

Alessandro Alicandri

-

Nuova puntata di X Factor e ricchissime pagelle di Panorama.it! Quella che abbiamo visto è la quarta puntata, in onda abbiamo visto i Bootcamp del 9 ottobre 2014 su Sky Uno, in streaming su Sky Go e Sky On Line e in replica su Cielo domenica alle 21 e lunedì alle 23.15.

Ormai conosciamo la nuova giuria con le due novità. Non c'è più Simona Ventura e Elio. Al loro posto, Fedez e Victoria Cabello, insieme con i nostri già amati Mika e Morgan

Ecco i voti ad ogni singolo provinato visto in tv, con il titolo della canzone cantata, l'album di provenienza e il nostro giudizio con voto. Aspettiamo di leggere, come sempre, le vostre opinioni.

Jade Angiolina Canali ha cantato "Iris" dei Goo Goo Dolls (1998, dall'album "Dizzy Up the Girl") - Voce interessante, si è espressa come quando una persona può dare del tu e invece dà lo stesso del lei. Una freddezza che ci ha congelati.

JADE ANGIOLINA CANALI - VOTO: 5/6

Marco "Diluvio" Boserup ha rappato un testo scritto da lui sulla base di "Rosso Relativo" di Tiziano Ferro (2002, album omonimo) - Testo interessante, personaggio al quale non si può rinunciare. Bravo e di spessore umano. 

MARCO DILUVIO BOSERUP - VOTO: 7

Niccolò Fumagalli ha cantato "Emozioni" di Lucio Battisti (1970, dall'album omonimo) - Un disastro, si è rivelato il principiante che era. Purtroppo, mi viene da dire. Ma era piuttosto prevedibile.

NICCOLò FUMAGALLI - VOTO: 2

Roberta De Gaetano ha cantato "Hello" di Lionel Richie (1984, dall'album "Can't Slow Down") - Una scelta musicale difficilissima, nessuna freschezza passava dal suo corpo e dall'emissione vocale. Peccato.

ROBERTA DE GAETANO - VOTO: 5

Sarah Fargion ha cantato "Price Tag" di Jessie J (2011, dall'album "Who You Are") - Un disastro fatto passare per talento, è quella che in gergo competitivo verrebbe definita una miracolata. Se passa gli Home Visit, mi arrendo, ha vinto lei.

SARAH FARGION - VOTO: 4

Federico Pagani ha cantato "Lontano dagli occhi" di Sergio Endrigo (1969). Il primo che meritava davvero di sedersi su quella sedia. La sua performance è stata eccezionale. Mandarlo via è stato uno degli errori più grandi che si potevano fare. Ma quest'anno la regola è: vogliamo chi vende. E lui in Italia (purtroppo) non venderebbe.

FEDERICO PAGANI - VOTO: 7 E MEZZO

Riccardo Civita (Riki Yane) - Che bravo! Un elemento dal Dna non propriamente popolare che ha pagato il peso di non avere un impatto estetico da pop star. Ma sul fatto che fosse un talento, non ci sono proprio dubbi. Bravo.

RIKI YANE - VOTO: 7

Marco Agrusta ha cantato "Drops of Jupiter" dei Train (2001, album omonimo) - Bel volto, passione nel canto, non grande presenza scenica, ma aveva le credenziali per rimanere. Su questo non ci sono dubbi. Pur non essendo molto originale nel timbro vocale, era molto interessante. Un gran peccato averlo perso nella gara.

MARCO AGRUSTA - VOTO: 7+

Emma Morton ha cantato "Pop Porno" del Genio (2008, album omonimo) - Fare bene con una canzone del genere era un rischio. Ha espresso ogni forma di elegante raffinatezza in italiano. Per una ragazza scozzese, scegliere un testo semplice è stato molto strategico. Brava e furba.

EMMA MORTON - VOTO: 8

Mario Carruggiu ha cantato "A me me piace 'o blues" (1980, dall'album Nero a metà) - Grande talento espresso anche in una cover, non solo in un suo brano. È determinato, e non è vero che non è bello. Non è sexy, ma è bello. Il livello di empatia con il pubblico è fortissima. Bene così.

MARIO CARRUGGIU - VOTO: 7

Yusaku ha cantato "You'are not alone" di Michael Jackson (1995, dall'album "HIStory: Past, Present and Future, Book I") - Un uomo ai Bootcamp senza nessun perché. Almeno ci ha fatto divertire. Ma neanche troppo.

YUSAKU - VOTO: 0

Alessio Barsaglini ha cantato "Creep" dei Radiohead (1992, dall'album "Pablo Honey") - Voce fragile, insicura, disperso sul palco, abbastanza irrilevante. Sceglierlo è stato un grosso errore. Dovrà cambiare molto per convincere.

ALESSIO BARSAGLINI - VOTO: 5 E MEZZO

Giulia Duchi ha cantato "When I Was Your Man" di Bruno Mars (2012, dall'album "Unorthodox Jukebox"). Grande voce, elegante ma semplice. Non ha ancora la forza di una grande cantante (dal punto di vista emotivo) ma sa il fatto suo.

GIULIA DUCHI - VOTO: 7

Chiara Chistè ha cantato "Sbadiglio" di Levante (2014, dall'album "Manuale Distruzione) - Interpretazione accattivante, voce molto tesa. Poteva andare meglio, ha fatto molto meno di quello che potrebbe con le sue doti vocali.

CHIARA CHISTÈ - VOTO: 6 E MEZZO

Maria Faiola ha cantato "Total Eclipse of the Heart" di Bonnie Tyler (1983) - Nella seconda parte è stato un inequivocabile disastro. La reazione del pubblico a casa è inspiegabile. Ma abbiamo apprezzato il non aver segnalato il suo malanno ai giudici, regalando una prima parte dell'esibizione eccellente.

MARA FAIOLA - VOTO: 7+

Manola Belisari ha cantato "La bambola" di Patty Pravo (1968) - In poche parole: inascoltabile.

MANOLA BELISARI - VOTO: 4

Veronica Ferri ha cantato "My Kind of Love" di Emeli Sandè (2012, dall'album "Our Version of Events") - Esibizione un po' troppo strillata.

VERONICA FERRI - VOTO: 5

Julia Sciacca ha cantato "The Boy Does Nothing" di Alesha Dixon (2008, dall'album "Alesha Show") - Performer divertente, ma niente più. Da lì ad avere l'X Factor e una potenziale carriera discografica, ce ne passa. Ma ci ha divertiti il suo essere molto decisa e con la risposta pronta. Non è da tutti.

JULIA SCIACCA - VOTO: 5/6

Giorgia Bertolani ha cantato "Skyfall" di Adele (2012) - Che bella voce, peccato venisse da una statua sul palco. Bellissima e inguardabile.

GIORGIA BERTOLANI - VOTO: 6

Sofia Colombera ha cantato "Fuck You" di Cee-Lo Green (2010) - Esibizione da principiante, senza entusiasmo e terrore negli occhi. Male, malissimo.

SOFIA COLOMBERA - VOTO: 5

Camilla Andrea Magli ha cantato "Raggamuffin" di Selah Sue (2010) - Bravissima nella sua incompetente spontaneità. Doveva arrivare più pronta e determinata e ce l'avrebbe fatta.

CAMILLA ANDREA MAGLIO - VOTO: 6 E MEZZO

Carolina Faroni ha cantato "I put a spell on you" di Nina Simone (1956) - Che voce straordinaria. La voce più bella e la performance più completa delle giovani e forse, di tutta la puntata. Ha un difetto: non è molto caratterizzata, si dimentica facilmente come personaggio. Ma ci si può lavorare.

CAROLINA FARONI - VOTO: 7

Vivian Grillo ha cantato  "This is the life" di Amy McDonald (2007, album omonimo) - È quello che si può definire, in breve, puro talento. Deve esplodere, esprimersi, ma ha delle enormi potenzialità di crescita.

VIVIAN GRILLO - VOTO: 7+

Ilaria Rastrelli ha cantato "The House Of The Rising Sun" dei The Animals (1964) - Voce grandiosa, talento già formato, non ci sono incertezze. È bravissima è la sua voce ha il sapore della passione per la musica. Ha naturalmente molto stile.

ILARIA RASTRELLI - VOTO: 8+

B Brothers hanno cantato "Suspicious Mind" di Elvis Presley (1969) - Bellissime voci, personaggi un po' improbabili dal punto di vista discografico. C'è poco su cui lavorare, sembrano poco interessanti.

B BROTHERS - VOTO: 5

Gli #Hashtag hanno cantato "Non me lo so spiegare" di Tiziano Ferro (2004, dall'album "111") - Una canzone che cantato in trio non ha alcun senso. La loro proposta è vecchia in un modo esasperante. Male.

#HASHTAG - VOTO: 4

Cecco e Cipo hanno cantato "Milano e Vincenzo" di Alberto Fortis (1978, album omonimo) - Era prevedibile che in un brano un po' loro quella follia che ci ha conquistati peresse ogni intensità. Rimarranno i nostri vincitori morali.

CECCO E CIPO - VOTO: 7

Diandramartin hanno cantato (e fatto rap) sulla base di "Stand by me" di Ben E. King (1961) - Scrittura del rappato pessimo, la parte cantata l'abbiamo solo appena sentita e non aveva nulla di interessante.

DIANDRAMARTIN - VOTO: 5+

The Wise hanno cantato "Diamante" di Zucchero (1989, dall'album "Oro, incenso e birra") - Non è professionale valutare questa esibizione con un timido "Per carità"? Credo che non esista espressione migliore per definirli.

THE WISE - VOTO: 3

I Fading Memories hanno cantato "Everybody Hurts" dei R.E.M (1993, dall'album "Automatic for the people") - Belle voci, cori non molto piacevoli da ascoltare, poco armonizzati. Il loro sguardo perso nel vuoto ha fatto il resto. Deboli.

FADING MEMORIES - VOTO: 5/6

Les Babettes hanno cantato "Città vuota" di Mina (1963) - Le Sorelle Marinetti già hanno dato abbastanza. anno cantato bene, fanno spettacolo, ma non hanno un senso discografico di alcun tipo. Sarà difficile farle funzionare.

LES BABETTES - VOTO: 6 E MEZZO

Gemelle Fontana hanno cantato "Il mare d'inverno" (1983) - Improponibili

GEMELLE FONTANA - VOTO: 1

Gli Aula 39 hanno cantato "Chariot" di Gavin DeGraw - In cinque facevano mezza voce. Le voce soliste che abbiamo sentito erano disordinate, confuse, non ci siamo.

AULA 39 - VOTO: 5

I Komminuet hanno cantato su "Virtual Insanity" di Jamiroquai (1996, dall'album "Travelling Without Moving") - Molto molto divertenti. Tra i pochi che hanno saputo intrattenere e tenere bene il palco. Che bravi, che forti.

KOMMINUET - VOTO: 7/8

Gli Spritz for Five hanno cantato "Labyrinth" di Elisa (1997, da "Pipes & Flowers") - Bellissima esibIzione, ben studiata. È un piacere ascoltarli, una festa per le orecchie. Non sono dei bei ragazzi, non spaccano televisivamente, ma hanno buon talento, tutti.

SPRITZ FOR FIVE - VOTO: 8

Roberto Valenza "Shago" ha cantato "Dicono di me" di Cesare Cremonini (2008, dall'album "Il primo bacio sulla luna") - A parte il fatto di aver dimenticato il testo, non c'era nessun motivo per farlo uscire dalla gara. Ha fatto una bellissima esibizione, rovinata ma recuperata.

SHAGO - VOTO: 7+

Manuel Dini ha cantato "Faith" di George Michael (1987, album omonimo) - Ottima scelta di brano, tradotta in una esibizione vocalmente buona ma scenicamente mediocre. L'esecuzione, su quel palco, non basta.

MANUEL DINI - VOTO: 6

Dario Guidi ha cantato "La canzone dell'amore perduto" di Fabrizio De Andrè (1966) - Voleva colpire, l'ha fatto con un'interpretazione buona ma accademica, forse un po' innaturale. Abbiamo anche sentito poco, quindi non abbiamo molti ingredienti per valutare bene la sua performance.

DARIO GUIDI - VOTO: 6 E MEZZO

Paolo Abate ha cantato "Tutto quello che un uomo" di Sergio Cammariere (2003) - Esibizione troppo incerta e insicura. Eppure aveva la caratteristiche per fare bella figura. Si è perso e non si è ritrovato.

PAOLO ABATE - VOTO: 5

Leiner Riflessi ha cantato "I Say a Little Prayer" di Dionne Warwick (1967) - Bravo, ma non eccezionale. Dobbiamo ancora capire di che pasta è fatto, ma molto più bravo di molti ragazzi sentiti in queste ore di programma.

LEINER RIFLESSI - VOTO: 7

Fabio Smeraldo ha cantato "Tea for the Tillerman" di Cat Stevens (1970) - Si è stagliato dalla massa con una buona dose di personalità, anche se non ha una voce di livello. Bravo, peccato averlo perso.

FABIO SMERALDO - VOTO: 7+

Riccardo Schiara ha cantato "Lonely Boy" (2011, dall'album "El Camino") - Grandissimo timbro, bel volto, manca un po' di personalità ma è giovane e i suoi occhi trasudano entusiasmo. Bravissimo.

RICCARDO SCHIARA - VOTO: 8

Marco Lagrotta ha cantato "One Day/Reckoning Song" di Asaf Avidan (2008) - Troppo sopra le righe.

MARCO LAGROTTA - VOTO: 5/6

Corrado "Dirty" Girardi ha rappato su "Teardrop" dei Massive Attack (1998, dall'album "Mezzanine") - Bel flow, testo interessante e comprensibile, molto coinvolgente. Bravissimo.

DIRTY - VOTO: 7 E MEZZO

Marco Cappai "Madh" ha cantato "Enjoy the Silence" dei Depeche Mode - Non riesco a capire cosa i giudici ci trovino di così tanto interessante. Esibizione lagnosa, manieristica, affettata, non è gradevole da ascoltare.

MADH - VOTO: 5

Andrea La Motta ha cantato "I don't wanna miss a thing" degli Aerosmith (1998, dall'album "Nine Lives") - Mediocrità allo stato puro. Peccato.

ANDREA LA MOTTA - VOTO: 3

Lorenzo Fragola ha cantato "Sing" di Ed Sheeran (2014, dall'album "X") - Esibizione con forti incertezze. Non ci ha stupito come ci aspettavamo. Ma non vediamo l'ora di risentirlo.

LORENZO FRAGOLA - VOTO: 6 E MEZZO

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

X Factor 8: le Audizioni. Emma Morton e le pagelle della terza puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 2 ottobre 2014

X Factor: le Audizioni. Mario Gavino Garrucciu e le pagelle della prima puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 18 settembre 2014

X Factor 8: le Audizioni. Lorenzo Fragola e le pagelle della seconda puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 25 settembre 2014

Commenti