Gabriele Antonucci

-

Gli U2 si esibiranno allo Stadio Olimpico di Roma il 15 luglio e, a grande richiesta, anche il 16 luglio 2017, uniche due date italiane del "The Joshua Tree Tour 2017", sicuramente i concerti più attesi del 2017

Nei giorni scorsi gli iscritti al Fan Club ufficiale degli U2 hanno potuto accedere ad una prevendita esclusiva su U2.com, mentre oggi è il grande giorno della vendita aperta a tutti, a partire dalle 10, su www.ticketone.it e www.livenation.it .

Saranno disponibili biglietti di Prato in piedi e Tribune a sedere. E' previsto un limite di acquisto di 4 biglietti per gli iscritti al fan club e di 6 biglietti per la vendita generale. Ecco le tiplogie di biglietti disponibili: 

1° settore – 180€ + prevendita
Tribuna Monte Mario numerata
Tribuna Tevere numerata

2° settore – 104€ + prevendita
Tribuna Monte Mario numerata
Tribuna Tevere numerata
Curva Nord numerata

3° settore – 70€ + prevendita
Parterre
Curva Nord numerata

4° settore – 35€ + prevendita
Curva Nord numerata

La difficoltà nell'acquistare i  biglietti della prima data ha suscitato numerose polemiche sulla vendita , anche se Ticketone in un comunicato sostiene che la vendite siano state regolari fino alle 12.30 e di "aver provveduto a cancellare circa 200 ordini ‘sospetti’ e 600 biglietti che sarebbero potuti finire su siti di secondary market sono stati prontamente ricollocati in vendita".

Qualcosa, però, non torna, come sembra confermare il ricorso d'urgenza della Siae in merito alla vendita dei biglietti della prima data degli U2 a Roma. Questo il comunciato ufficiale: 

"In merito al "caso della rivendita dei biglietti" dei concerti, il così detto "secondary ticketing", che si sta riproponendo anche per l'evento degli U2, SIAE comunica di aver presentato oggi un ricorso d’urgenza al Tribunale Civile di Roma per tutelare sia i diritti dei propri associati che i consumatori che si ritrovano a pagare anche fino a 10 volte in più i ticket di ingresso sul mercato parallelo. “Dopo aver visto che alcuni siti ieri, dopo 25 minuti dall’apertura della vendita dei biglietti sui canali ufficiali, hanno messo in vendita sul mercato secondario i biglietti a prezzi notevolmente maggiorati per il concerto del 15 di luglio, abbiamo deciso di agire immediatamente - commenta Gaetano Blandini direttore generale di SIAE. - Anche in questo caso abbiamo ottenuto l’adesione di Federconsumatori, con cui SIAE ha siglato un protocollo d’intesa due anni fa, per intraprendere insieme tutte le azioni legali e mediatiche a tutela dei diritti dei consumatori”.
 

Nel 2017 ricorreranno i 30 anni dall’uscita del loro capolavoro The Joshua Tree, a cui saranno dedicati degli eventi speciali in cui verrà eseguito il disco per intero, tra cui il concerto di Roma, unico previsto in Italia per il 2017 (ma non è da escludersi un "bis" il giorno dopo). LEGGI ANCHE U2, Joshua Tree: il capolavoro in tour dopo 30 anni: 5 cose da sapere

Pubblicato e acclamato in tutto il mondo il 9 marzo 1987, The Joshua Tree, che contiene le hit With Or Without You,I Still Haven’t Found What I’m Looking For e Where The Streets Have No Name, è stato il primo album degli U2 a raggiungere il primo posto negli Stati Uniti, dominando le classifiche di Regno Unito e Irlanda, e vendendo oltre 25 milioni di copie in tutto il mondo.

Il 1987 è stato un anno importante per gli U2, che ha segnato lo spostamento dei loro concerti dai palasport agli stadi, per poter accontentare la crescente richiesta di biglietti. I 12 mesi successivi sono stati indimenticabili: hanno girato il famoso video sul tetto di un negozio di alcolici a Los Angeles, che ha letteralmente bloccato il traffico e ha guadagnato un Grammy Award; hanno poi vinto un BRIT Award e due Grammy – tra cui Album dell’Anno (il primo di 22 ricevuti a oggi, che li rende la rock band con il maggior numero di riconoscimenti nella storia dei Grammy).

Noel Gallagher, con i suoi High Flying Birds, sarà la special guest scelta dalla band per aprire i concerti europei, mentre negli USA saranno Mumford & Sons, OneRepublic e The Lumineers ad aprire gli show. “Sarà un piacere e un onore dare il mio contributo a quello che tuttora è il più grande spettacolo al mondo", ha dichiarato Noel Gallagher, non esattamente l'ultimo arrivato.

© Riproduzione Riservata

Commenti