Tutti i volti di Stephen Stills

In un cofanetto, la storia del compositore americano. Inediti inclusi

Stephen Stills, Graham Nash, David Crosby (Getty Images)

Micol De Pas

-

Oltre cinque ore di musica, 25 inediti, 81 brani, 4 cd. Sono i numeri del nuovo cofanetto Stephen Stills: Carry On, in uscita oggi per Warner Music. Ovvero, 50 anni di musica raccolti in un box speciale, capace di raccontare la biografia di Stills, tra i più prolifici compositori della storia del rock: vanta oltre 250 canzoni a suo nome. La prima risale al 1966, quando debutta come solista per poi suonare con i Buffalo Springfield e i Manassas, fino a raggiungere il pieno succeso nel gruppo fondato con David Crosby, Graham Nash e Neil Young.

La storia (e la raccolta stessa) comincia con Travelin in una registrazione inedita che Stills compose all'età di 17 anni, mentre si trovava in Costa Rica. Ma ci sono anche diversi inediti di Stills solista, come Who Ran Away? (1968), la prima demo version di Forty Nine Reasons, Little Miss Bright Eyes del 1973, e una preziosa registrazione mai pubblicata di No-Name Jam suonata con Jimi Handrix nel 1970. Il viaggio musicale è cronologico e comprende anche le prime esperienze con le band The Au Go Go Singers e i Buffalo Springfield fino ai brani suonati pochi mesi fa al Beacon Theater di New York dove Crosby Still & Nash hanno concluso il loro tour 2012. Con una chicca: Black Coral, pubblicata per la prima volta nel 1976 dal duo Stills e Young, arriva in questo cofanetto nella versione più recente, cantata da tutti imembri del gruppo proprio durante la tournée americana.

Per i più nostalgici o audiofili senza ritorno, Carry On esce anche nella versione in vinile: 8 Lp (180 grammi), a cura di Music on Vinyl!

© Riproduzione Riservata

Commenti