Giovanni Ferrari

-

Questa sera inizia la 67esima edizione del Festival della canzone italiana. Abbiamo ascoltato in anteprima i brani dei 22 Big in gara. Ecco le nostre impressioni.

Al Bano - Di rose e di spine

Questo brano si apre con la voce quasi sussurrata. Poco dopo si arriva a un ritornello con trionfo di archi e vocalizzi potenti. È l'Al Bano che conosciamo. Ed è giusto così. VOTO: 6,5

Alessio Bernabei - Nel mezzo di un applauso

Ancora una volta Bernabei vuole conquistare le radio. Il ritornello di Nel mezzo di un applauso è quasi dance e sicuramente farà ballare tutti. Ha un ritmo travolgente. VOTO: 7

Bianca Atzei - Ora esisti solo tu

Dopo un'intro al pianoforte, l'Atzei rientra nel classico schema con strofe sussurrate e ritornello ritmato. Un brano che rispecchia i canoni del Festival. VOTO: 6

Chiara - Nessun posto è casa mia

Il brano di Chiara parla del cambiamento dei luoghi e del concetto di viaggio. È una canzone piena di immagini: un brano dolce e non scontato. VOTO: 7,5

Clementino - Ragazzi fuori

Come da tradizione, Clementino propone qualche termine in dialetto. Il brano - scritto insieme a Marracash - si apre col ritornello, che ha un appeal decisamente radiofonico. VOTO: 6,5

Elodie - Tutta colpa mia

Forse lacanzone con più ripetizioni del termine "amore". Il brano vede tra gli autori anche Emma ed è sicuramente in linea con la tradizione dei pezzi tipicamente sanremesi. VOTO: 5,5

Ermal Meta - Vietato morire

Un brano delicato e decisamente commovente. Ermal Meta ha voluto dedicare Vietato morire a sua madre e parla - con originalità e trasporto - della violenza. Che non è mai amore. Applausi da parte dei giornalisti presenti all'ascolto. VOTO: 8

Fabrizio Moro - Portami via

Il brano non ha un vero e proprio ritornello da airplay. Il testo non è per nulla banale e dalla seconda strofa la canzone è quasi gridata. È il suo marchio di fabbrica. VOTO: 7

Fiorella Mannoia - Che sia benedetta

Questo brano (che vede la collaborazione di Amara in testo e musica) è un vero inno alla vita. Anche grazie agli arrangiamenti, pare un grido al cielo. Con il suo refrain La vita è perfetta, segnerà gli ascoltatori. VOTO: 8

Francesco Gabbani - Occidentali's Karma

Testo criptico (si parla, tra le altre cose, di internettologi e di selfisti). Una critica a tante brutte abitudini quotidiane dell'uomo di oggi. VOTO: 6,5

Gigi D'Alessio - La prima stella

L'inconfondibile stile di D'Alessio, in un brano dedicato alla madre. L'interpretazione rivela che si tratta di un brano molto sentito. VOTO: 6

Giusy Ferreri - Fa talmente male

Con questa canzone la Ferreri vuole aggiudicarsi l'effetto-tormentone. La musica di Takagi e Ketra si riconosce subito. L'intro, invece, è ritmato con chitarra acustica. VOTO: 7

Lodovica Comello - Il cielo non mi basta

Il pezzo si apre con un vocalizzo della cantante. Una ballata pop cantata bene ma senza sussulti. VOTO: 5,5  

Marco Masini - Spostato di un secondo

La voce inconfondibile di Masini apre unl brano che lo vede confrontarsi con un testo che è un fiume di parole. Un ritorno piacevole. VOTO: 7

Michele Bravi - Il diario degli errori

Il diario degli errori è uno dei brani più delicati di questo Sanremo. Parla di cosa può significare sentirsi sbagliati e guardarsi come un insieme di sbagli. Il tutto con un'originalità fuori dal comune. VOTO: 8

Michele Zarrillo - Mani nelle mani

Questa canzone vuole colpire con la sua semplicità. Tanta melodia e tanta chitarra acustica in un brano che al primo ascolto non suscita grandi emozioni. VOTO: 5,5

Nesli e Alice Paba - Do retta a te

Apre il brano Nesli. Prosegue Alice Paba, vincitrice dell'ultimo The Voice. Il ritornello (che ha una melodia trascinante) li vede cantare insieme. In alcuni passaggi l'incontro tra le voci fa risaltare l'ugola di Alice. VOTO: 7

Raige e Giulia Luzi - Togliamoci la voglia

I due cantano insieme fin dall'inizio del brano. La parte più convincente, però, è il rappato di Raige. VOTO: 7

Ron - L'ottava meraviglia

Un Ron ancora più moderno e giovane. Nell'esecuzione e nel brano che presenta. La prima strofa è più lunga della seconda e molto efficace il ritornello con la presenza dell'orchestra. VOTO: 7,5

Paola Turci - Fatti bella per te

Una ballata pop-rock molto intensa. Affronta il tema della bellezza e quello di essere se stessi, nonostante le imperfezioni. Il ritornello è accattivante. VOTO: 8 

Samuel - Vedrai

I suoni di questo brano sono molto vicini a quelli dei Subsonica. Il testo racconta la voglia di ricominciare e questo debutto come solista al Festival rappresenta un'onda di freschezza. VOTO: 7,5

Sergio Sylvestre - Con te

Il testo di Giorgia porta il vincitore di Amici 15 a un classico brano sanremese con ritornello valorizzato dall'orchestra. Il finale corale è piacevole. VOTO: 7

© Riproduzione Riservata

Commenti