Sanremo 2014: ecco chi ha scritto le canzoni dei Campioni

Elisa, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Nina Zilli: ci sono anche loro (ma solo come autori) tra i protagonisti del Festival. Nell'edizione di quest'anno, però, a sopresa la parte del leone la fanno i cantautori

Noemi – Credits: Julian Hargreaves - Sony

Alberto Rivaroli

-

Altro che passerella dell'effimero, delle rime cuore-amore, delle canzonette: il Festival di Sanremo diventa il regno dei cantautori.

Non quelli storici, che all'Ariston ci hanno messo piede di rado e quasi sempre come ospiti. No, stiamo parlando dei partecipanti all'edizione 2014: basta dare un'occhiata all'elenco dei 14 Campioni e a quello dei 28 brani in gara (com'è noto ogni artista ne presenta due, salvo poi portarne solo uno alla serata finale), per scoprire che in moltissimi casi interprete e autore coincidono.

Niente di strano, intendiamoci: artisti come Cristiano De André, Francesco Sarcina, Renzo Rubino, Riccardo Sinigallia, Ron, Frankie Hi NRG MC, Antonella Ruggiero e Noemi (il 20 febbraio esce il nuovo album di inediti Made in London) contenente i due brani presentati a Sanremo Bagnati dal sole e Un uomo è un albero) sono abituati (sia pure con la collaborazione più o meno fissa di altri musicisti e parolieri) a essere autori di se stessi. Né deve stupire più di tanto la scelta dei Perturbazione, gruppo attivo da molti anni, di scriversi le canzoni anche in questa occasione. Quello che semmai fa notizia è che, su un totale di 14 big (come li chiamavano una volta), siano solo due i personaggi che che all'Ariston si presentano solo come cantanti: si tratta di Francesco Renga, uno dei favoriti, e Giusy Ferreri.

Il primo si è affidato a Elisa, che gli ha scritto Vivendo adesso, e a Roberto Casalino, autore di A un isolato da te. Lo stesso Casalino (musicista molto apprezzato, che ha lavorato per big come Emma, Nina Zilli, Marco Mengoni e Alessandra Amoroso) si è "occupato" anche della Ferreri, di cui ha firmato le due tracce sanremesi, L'amore possiede il bene e Ti porto a cena con me. Il legame tra autore e interprete è del resto di vecchia data: Giusy deve proprio al compositore campano (e a Tiziano Ferro) il suo brano portafortuna Non ti scordar mai di me, che l'ha lanciata a X Factor nel 2008. Restano da citare pochi altri «collaboratori» di rilievo: Nina Zilli, che ha aiutato Giuliano Palma a comporre Così lontano; Giuliano Sangiorgi, padre del testo di Tanto ci sei di Raphael Gualazzi; Cristina Donà, cantautrice che per l'occasione ha collaborato al brano di Arisa, Lentamente (il primo che passa).

Per il resto, è un trionfo del fai da te, al punto che sorge legittimo un sospetto: non è che, al di là dell'estro individuale dei partecipanti a Sanremo 2014, le case discografiche hanno chiuso i rubinetti alla voce autori? In ogni caso, non è detto che la rassegna sanremese debba risentirne in negativo, anzi... cristiano de andre

Lo sapremo tra pochi giorni, al momento di incoronare l'erede di Marco Mengoni, trionfatore un anno fa con L'essenziale.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti