Musica

Record Store Day, le migliori uscite del 2018: dai Led Zeppelin a Mina

Rarità, anteprime, ristampe, edizioni speciali: ecco il meglio di quel che troveremo nei negozi di dischi il 21 aprile

led-zeppelin-1440x810

Gianni Poglio

-

Una pioggia di uscite celebrerà l'undicesima edizione del Record Store Day, l'iniziativa nata negli Stati Uniti, dedicata ai negozi indipendenti di musica. Tra le chicche previste per il 21 aprile un 45 giri di David Bowie con la versione demo di Let's dance. Sempre dagli archivi del Duca Bianco proviene Welcome to the Blackout, triplo vinile che cattura un live del 1978 a Londra. 

Da Ennio Morricone ai Led Zeppelin

In arrivo anche un singolo, in versione 7 pollici (giallo), dei Led Zeppelin con due mix inediti di Rock and Roll e Friends. Dal repertorio di Ennio Morricone riemergono invece l'album Drammi gotici e la colonna sonora originale di Autopsy. Una performance dei Grateful Dead è invece contenuta nel quadruplo vinile di Fillmore West, San Francisco. Vinile rosso a forma di cuore per i Phoenix con Monologue. Dal catalogo di Marvin Gaye arriva, infine, Marvin Gaye – Sexual Healing: The Remixes. Tra le curiosità di Record Store Day 2018, la ripubblicazione di Back in black degli Ac-Dc in formato audiocassetta.

Francesco Guccini e Mina 

Mai pubblicata prima la canzone di Francesco Guccini e Juan Carlos Flaco Biondini, Migranti, interpretata da Enzo Iacchetti & I Musici. Rarissimo anche il 45 giri di Mina, Trenodia/ I discorsi, il primo brano uscito con l'etichetta discografica Pdu, uscito nel 1967 e ritirato dal mercato nel 1968. Tra le rarità anche Ja-Ga Brothers, un ep pubblicato da Enzo Jannacci e Giorgio Gaber, con quattro canzoni che i due artisti cantavano insieme alla fine degli anni Cinquanta/inizio Sessanta. 

Pink Floyd e Jeff Buckley

Il primo leggendario album dei Pink Floyd, The piper at the gates of dawn tornerà nei negozi il 21 aprile in versione black vinyl rimasterizzata. Quattro vinili invece per Live at Sin-e, uno dei capolavori di Jeff Buckley, pubblicato nel 1993. Tra le perle, Grace, le cover di I shall be released e Just like a Woman, Mojo Pin e Hallelujah. Da segnalare anche Steven Wilson con la versione 12 pollici di How Big The Space, il vinile di Democratic National Convention 2000 dei Rage Against The Machine e Sundragon Sessions dei Ramones, il 33 giri che contiene le versioni grezze dei brani del secondo album, Leave Home. Quattro lp per The Allman Brothers Band per Live at Atlanta Pop Festival 1970

Lou Reed

Torna in triplo vinile Animal Serenade il live di Lou Reed registrato a Los Angeles e pubblicato nel 2003 dopo l'uscita dell'album The Raven. Al disco partecipa anche Antony Hegarty (oggi Anohni). Tra i brani in scaletta, Dirty Blvd, Sunday Morning, Candy Says e Set the twilight reeling

Doors & Hendrix

In edizione limitata e numerata esce in vinile The Matrix part II, testimonianza di uno degli storici show dei Doors a San Francisco. L'audio è stato curato dallo storico ingegnere del suono dei Doors, Bruce Botnick. Dagli archivi di Jimi Hendrix arriva invece un singolo con una cover di Muddy Waters, Mannish Boy, e un brano, Trash man, tratto da Jimi Hendrix Experience.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Michael Kiwanuka, Love & Hate, un gioiello soul da ascoltare in vinile

Dieci brani in due lp per gustare la grande bellezza di uno dei dischi più ispirati degli ultimi dieci anni

David Bowie, Stage: un live bellissimo e sottovalutato da riscoprire in vinile

I suoni e le canzoni dell'era berlinese del Duca Bianco in un triplo 33 giri di musica straordinaria. Da riascoltare senza se e senza ma...

Commenti