Giovanni Ferrari

-

Bastano pochi numeri per capirlo. Despacito è un successo mondiale. Il brano è fisso nella Top 10 della classifica globale di Spotify. Il videoclip è arrivato a oltre 715 milioni di views. In Italia - così come negli Stati Uniti, in America Latina e in tutta Europa - continua a raggiungere riconoscimenti su riconoscimenti (nel nostro Paese è appena arrivato alla doppia certificazione platino) e ha debuttato al primo posto nelle classifiche di 17 differenti paesi.

Luis Fonsi sa bene della viralità del suo brano in featuring con Daddy Yankee e non può che esserne orgoglioso: "Sono contentissimo. È stata una grandissima sorpresa vedere come questo brano è riuscito a oltrepassare paesi e frontiere". E ha continuato: "Fin dall'inizio sapevamo del potenziale di questo brano; ha veramente qualcosa di speciale". 



Ma Luis Fonsi non è solo questo. Il cantante portoricano, infatti, ha all'attivo 18 anni di carriera e 8 album in studio. Le sue tournée in America Latina sono sempre sold-out e ha avuto modo di collaborare con tantissimi artisti. Alcuni nomi? Christina Aguilera, Wisin y Yandel e anche la nostra Laura Pausini, con la quale ha duettato in Todo vuelve a empezar: "Laura Pausini è una delle mie cantanti preferite, l'ho sempre detto. Ha un talento gigante: ha un cuore enorme e un'umiltà impressionante. Mi piace quello che fa e come lo fa". 

Luis Fonsi è anche molto attivo nel campo sociale. Tra le altre cose è il portavoce del Saint Jude Children's Research Hospital di Memphis. Riguardo all'impegno per gli altri, il cantante ci ha raccontato: "Non è obbligatorio impegnarsi, ma per quanto mi riguarda è giusto utilizzare la propria posizione non solo per vendere, ma anche per aiutare. È una cosa che mi ha sempre accompagnato. Un bambino non dovrebbe mai soffrire". 

Ecco la nostra video-intervista (in spagnolo):

© Riproduzione Riservata

Commenti