Addio al Califfo: tutto il resto è noia... - Foto

Mentre Milano piange Jannacci, oggi Roma ha salutato per l'ultima volta Franco Califano. Sulla sua lapide la scritta: "Non escludo il ritorno"

Rita Fenini

-
 

Mentre Milano piange Enzo Jannacci , oggi Roma ha salutato per l'ultima volta Franco Califano , noto anche come Er Califfo. Sulla sua lapide la scritta da lui stesso suggerita in vita: "Non escludo il ritorno".

Originario di Pagani, nato per caso su un aereo in volo sul cielo di Tripoli nel 1938, Califano si è spento ad Acilia dopo una lunga malattia. Camera ardente in Campidoglio e moltissime le persone che gli hanno dato l'ultimo saluto: Fiorello, il sindaco della Capitale Gianni Alemanno, Renata Polverini, Renato Zero, l'attore Maurizio Mattioli, tanto per citarne alcuni.

Cantautore, cantante, poeta, amato o odiato, trasgressivo e con un passato pesante, donnaiolo impenitente, Califano è sempre stato nel cuore dei romani. Fra le sue frasi più famose: "Mi accorgerò di essere vecchio solo 5 minuti prima di morire".

Una breve fotogallery per ricordalo.

© Riproduzione Riservata

Commenti