Eros Ramazzotti
Musica

Il ritorno "Perfetto" di Eros Ramazzotti

Esce oggi il tredicesimo disco di inediti del cantante. Tra suoni ricercati e il contributo di importanti firme, il racconto delle sue nuove scoperte

Lo stavamo aspettando da oltre due anni. Eros Ramazzotti è tornato con un progetto nuovo, frizzante, limpido. Perfetto è il suo tredicesimo album ed esce oggi per la Universal Music in sessanta paesi. Ramazzotti ha presentato alla stampa il suo lavoro che comprende quattordici brani completamente inediti. 

"Il mio istinto è sempre stato quello di scrivere delle belle canzoni", ha esordito, "Ed è per questo motivo che vado negli Usa: per fondare l'arte e le radici italiane con l'internazionalità di questi suoni". Il disco, infatti, è stato prodotto dallo stesso Eros (insieme a Claudio Guidetti) tra Milano e Los Angeles. E nonostante i tanti anni di lavoro, confessa: "Ogni volta provo una grande emozione ad aspettare l'uscita del disco; è come se mi stesse per nascere un nuovo figlio". 

L'attenzione alle sonorità di Perfetto nascono proprio dalla volontà di Eros di tornare alle radici ("Ho deciso di fare un disco suonato anche per questo", spiega). E la collaborazione con alcuni nomi importanti segue questa scia, questo viaggio alle origini: Michael Landau , Vinnie Colaiuta, Sean Hurley e Jim Keltner tra gli altri. Ascoltando il disco, in effetti, non si può fare a meno di notare la grande cura di Eros nel trovare nuove suoni, di viaggiare su binari diversi dal solito.


Alla Fine Del Mondo, il primo singolo estratto da Perfetto e uscito lo scorso 27 marzo, sperimenta sonorità folk e modern-country, generi fino ad oggi ben lontani dai "classici" di Eros: "Una canzone la puoi vestire come vuoi, ma l'importante è cosa vuoi trasmettere", ha raccontato Ramazzotti. "Alla Fine Del Mondo è un pezzo molto differente dai miei soliti, ma credo che sia altrettanto molto vicino al mio modo di fare", ha spiegato, "Il resto del disco è più 'ramazzottiano', ma con un'attenzione acustica sicuramente maggiore".

L'importante per Eros, quindi, è ciò che si vuol trasmettere. E per arrivare dritto al cuore dei suoi fans ha deciso di avvalersi della collaborazione di alcuni parolieri d'eccezione: Mogol ("Ha un valore storico per l'Italia"), Pacifico, Federico Zampaglione, Kaballà e Francesco Bianconi dei Baustelle. Ha raccontato Ramazzotti: "Ho trovato in loro una bellezza di scrittura di cui avevo bisogno".

Questa unione di parole ha formato Eros anche per quanto riguarda i contenuti del suo stesso lavoro, come spiega: "Uno dei temi principali di Perfetto è l'amore, inteso in senso ampio. Con questi autori sono riuscito ad ampliare il mio concetto di amore". Se si parla di amore, non si possono non citare due canzoni - Rosa Nata Ieri e Tra Vent'Anni - che "si riferiscono alla magnifica esperienza di essere padre".

La cover di "Perfetto"

La cover di "Perfetto" – Credits: Ufficio Stampa

Durante la conferenza non sono mancate due battute sul perchè Ramazzotti non abbia mai partecipato come giudice all'interno di nessun talent show: "Se in un contesto non posso essere me stesso, difficilmente accetterei un ruolo come quello di giudice. È bello che esistano i talent, ma vanno regolamentati", ha spiegato.

Il 12 settembre partirà dal 105 Stadium di Rimini l'"Eros World Tour 2015", che lo porterà in molte città italiane ed europee ("Ho programmato il mio tour per stare il più possibile con la mia famiglia", spiega). Qui l'elenco completo per vedere dal vivo il nuovo Eros Ramazzotti.

© Riproduzione Riservata

Commenti