Domenico Nordio: omaggio al Concerto Gregoriano di Respighi

Nel cd il grande violinista e la Filarmonica Toscanini diretta da Muhai Tang

La cover del cd di Domenico Nordio con la Filarmonica Toscanini (Sony)

Nazzareno Carusi

-

ll Concerto Gregoriano di Ottorino Respighi è uno di quei capisaldi sfortunati della letteratura musicale, che per ragioni ideologiche e mai vere sono stati quasi sempre visti di malocchio dalla critica engagée. La qual cosa, annullandosi fra loro (e vivaddio) due nullità, non fa che confermarne il valore e la testimonianza d'assoluto genio.

Ne ha realizzato un'incisione dal vivo per Sony Classical, uscita lo scorso marzo, il grande violinista italiano Domenico Nordio, con la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Muhai Tang.

Classe 1971, conosco Domenico da quindici anni e per i primi quattro abbiamo dato molti concerti insieme. De visu et de facto so bene di chi parlo, dunque. Ha un suono, un'intonazione, una cavata d'arco, una qualità di fraseggio e una potenza non solo dinamica ma di cuore, mente e nervi, che non hanno pari, almeno qui da noi.

Indipendentemente dal violino (o dalla viola, è infatti anche un grandissimo violista) che suona. All'epoca, un Montagnana e un Guarneri del Gesù della Fondazione Pro Canale di Milano; oggi, lo Stradivari Joachim-Ma del 1714 della Fondazione Stradivari di Cremona, col quale ha registrato questo disco di bellezza memorabile, anche per la qualità della ripresa audio realizzata dal superfonico Matteo Costa.Un ben di Dio nel quale sono anche il commovente Elogio per un'ombra di Goffredo Petrassi e la Tartiniana Seconda di Luigi Dallapiccola.

Twitter @NazzarenoCarusi

Crediti: DOMENICO NORDIO, violinista; Ottorino Respighi, Concerto Gregoriano; Goffredo Petrassi, Elogio per un'ombra; Luigi Dallapiccola, Tartiniana Seconda; Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Muhai Tang - Sony Classical (2013)

© Riproduzione Riservata

Commenti