Musica

Babymetal: assalto rock dal Giappone

Esce l'omonimo album delle tre ragazze. Che piacciono non solo ai metallari: il 5 giugno live a Bologna

BABYMETAL_BABYMETAL_cover-hires

Gianni Poglio

-

Per alcuni sono solo folklore, per altri un fenomeno inarrestabile, destinato a scalare le classifiche mondiali. Una cosa è certa di queste tre adolescenti giapponesi si parla molto, e non da ora (suoneranno il 5 giugno all'Estragon di Bologna).

SU-METAL, YUIMETAL e MOAMETAL dicono di avere una missione una missione: unire il mondo attraverso l’Heavy Metal. Ad aiutarle alcuni dei musicisti più raffinati del metal giapponese e KOBAMETAL, il personaggio che sta dietro alla band fin dagli esordi.

L'album omonimo viene presentato dall'etichetta come "un'esplosione di fragoroso metal moderno mischiato a melodie pop kawaii martellanti".
 
Il disco è disponibile su cd e  in edizione limitata  cd+dvd. Entrambe le versioni includono due bonus track: Gimme Chocolate!! (ripreso dalla performance alla O2 Academy Brixton di Londra) e Road of Resistance (dove troviamo Herman Li e Sam Totman dei Dragonforce).
 
Il successo delle BABYMETAL in Giappone si traduce con 10 singoli nella top 10 e nella partecipazione ai festival più importanti incluso il Summer Sonic e due serate consecutive sold out a Tokyo al leggendario Budokan di fronte a 20.000 persone.

La loro reputazione ha varcato i confini per arrivare negli Stati Uniti e in  Europa. Basti pensare che i video contano fino 25 milioni di visualizzazioni . Questo numero dimostra quanto siano diventate un fenomeno mondiale. Apprezzate dai fan di metal ma anche da chi ha trascorsi più pop, le BABYMETAL hanno intrapreso il loro primo tour mondiale per toccare luoghi sacri come il Sonisphere festival di Knebworth (65.000 persone davanti a loro e in passato band come Led Zeppelin, Queen e Deep Purple) o seguire Lady Gaga (invitate direttamente dall’icona pop) nel The Artpop Ball tour USA.
 

© Riproduzione Riservata

Commenti