Marina Abramović
Marina Abramović
Lifestyle

The Milky Way: una mostra solidale

Dal 24 al 26 maggio 2018, alla Galleria Lia Rumma di Napoli, una collettva di 56 fotografi a sostegno di donne e bambini disagiati

Dopo le tre tappe precedenti, torna a Napoli "The Milky Way Foto", importante iniziativa di Pianoterra Onlus, la cui missione è da sempre quella di dare voce, con un grande progetto che privilegia la creatività contemporanea, ad una buona causa. 

Quest'anno, la mostra di raccolta fondi (curata da Damiana Leoni) si intitola "Your Love/Amore Tuo" e riunisce 56 suggestivi scatti che raccontano l’amore attraverso una molteplicità di visioni.

Quando

La mostra solidale "Your Love/Amore Tuo" è aperta dal 24 al 26 maggio 2018 nei seguenti giorni e orari

giovedì 24 maggio: dalle 12.00 alle 21.00

venerdì 25 maggio:dalle 11.00 alle 19.30

sabato 26 maggio: dalle 10.00 alle 12.00

Dove

Sede dell'esposizione la Galleria Lia Rumma in Via Vannella Gaetani 12 a Napoli

I protagonisti e la missione di "The Milky Way Foto"

Da Marina Abramović a Miles Aldridge, passando per Andreco, Ciro Battiloro, Priscilla Benedetti, Jasmine Bertusi, Adam Broomberg and Oliver Chanarin, Francesco Cabras, Simona Caleo, Juno Calypso, Paolo Canevari, Monica Carocci, Ornella Tiberi, Riccardo Venturi, Stephen Waddell, Francesco Zizola: questi e molti altri i 56 artisti di generazioni ed epoche differenti, che provengono da mondi diversi, che spaziano dal fotogiornalismo all’arte contemporanea e che si interrogano su un tema semplice eppure misterioso, l'Amore

Questi i 56 artisti che hanno scelto di partecipare a "The Milky Way Foto" - dove la “Via Lattea” è da intendersi anche metafora della pluralità di voci e di sguardi coinvolti - donando una loro opera per una buona causa: come nelle precedenti edizioni infatti, anche quest'anno il ricavato della vendita dei lavori in mostra andrà a favore delle famiglie più vulnerabili e bisognose di Napoli, Roma e province, per rispondere ai bisogni primari delle madri in difficoltà e per costruire con loro percorsi articolati di sostegno, ascolto, cura e formazione professionale.

“In dieci anni abbiamo visto moltissimi piccoli grandi passi ..., momenti che confermano la nostra idea iniziale: accoglienza, ascolto e rispetto dell’altro, che sono alla base delle nostre azioni, possono essere non solo un sostegno prezioso nel processo di cambiamento, ma anche il detonatore che innesca il processo. Ogni lavoro di trasformazione dovrebbe partire da qui, tenendo a mente che il vero potenziale di ciascuno spesso è celato da pesanti strati di sofferenza, di fatica, di paura”, scrive Alessia Bulgari, Presidente Pianoterra Onlus, nella pubblicazione "Dieci anni di Pianoterra. Un bilancio", realizzata per raccontare i primi dieci anni di attività dell’Associazione.

Courtesy dell’artista
Francesco Zizola - Dalla serie “Maldive: un paradiso perduto”, 2007
Ti potrebbe piacere anche

I più letti