Magazine

La truffa delle tasse nascoste

Dal "contributo volontario" per la scuola all'imposta sulle targhe, il Fisco occulto continua a colpire e la pressione tributaria aumenta

Panorama 7

Le troppe tasse (nascoste) degli italiani
Dalla scuola alle sigarette. Dalla sanità agli alberghi. Dalle targhe alle caldaie. Ti dicono che la pressione fiscale cala: in realtà aumenta, grazie a mille balzelli. Con vicende che sembrano fatte apposta per scatenare una protesta: come il sedicente «contributo volontario» per le scuole medie superiori (da 40 a 200 euro annui a seconda degli istituti, formalmente destinati a coprire le spese per laboratori e altro) che in realtà è un’imposta obbligatoria e serve a finanziare la manutenzione degli istituti. Panorama dedica alle troppe tasse nascoste degli italiani la storia di copertina del numero in edicola da giovedì 11 febbraio.

Esclusivo: parla il leader dell’Esercito libero di Siria
Condannato a morte da Bashar Al Assad, braccato dall’Isis, odiato dai russi: in un’intervista esclusiva con Panorama, Riyad Al As’ad, l’ex colonnello dell’aviazione del regime divenuto leader del Free syrian army, fa il punto dopo cinque anni di guerra che sono costati oltre 260 mila morti. Denuncia che l’Isis viene usata come paravento per nascondere il dramma del suo popolo. Spiega che, oltre al fuoco dei cannoni, adesso serve un’offensiva mediatica «per denunciare i crimini che si consumano sotto gli occhi indifferenti del mondo». E chiede ai siriani, dispersi in tutto il mondo, di lanciare ovunque si trovino una protesta per la salvezza del loro Paese.

Giampaolo Pansa: la mia vita da rompiscatole
Il ragazzo del 1935 a cui «non va né di ubbidire né di comandare» si racconta come mai prima: l’infanzia, il giornalismo, l’impegno nel ricostruire i misfatti della Resistenza fino ai giorni nostri. Non risparmia critiche a Matteo Renzi, definito il Parolaio che «ha fatto della bugia un metodo di comando». Intervistato da Panorama, Giampaolo Pansa rilegge la sua vita da rompiscatole. E spiega come l’amore gli ha cambiato la vita.

Profughi dall’Africa a Napoli, ma anche spacciatori
Piazza Bellini, nel centro di Napoli, in una sera qualunque: una quindicina di ragazzi smercia marijuana e hascish. Sono neri, sui vent’anni. E sono tutti «richiedenti asilo». Panorama documenta con le immagini trattative e scambi in una piazza italiana dove la Polizia in nove mesi ha già fermato circa 50 spacciatori «richiedenti asilo». Fino alla retata e a due arresti in flagranza di reato. Con la conferma che è come cercare di vuotare il mare con un secchiello.

Un porno colorato di rosa
Un’ambientazione soft. Cura nella creazione di una trama. Tanto sesso, ma con sentimento. Sono gli ingredienti del nuovo filone «rosa» del porno. Girato da registe donne per le donne. Panorama ha studiato il fenomeno, dall'Europa agli Stati uniti passando per l'Italia: e scoprendo una pornografia più patinata.

© Riproduzione Riservata

Commenti