Maledizione Ilva

Un Instant Book per raccontare la storia della crisi dello stabilimento tarantino e le ripercussioni sull'acciaio in Italia

La copertina dell'Instant Book Maledizione Ilva

IL LIBRO 

Le speranze riposte dall’Italia nell’acciaio e nella siderurgia a partire dal secolo scorso. La crisi degli anni ’90 e il passaggio dell’Italsider alla famiglia Riva. L’Ilva di Taranto nell’occhio del ciclone da quasi un anno. Le vicende giudiziarie, politiche e sociali di uno stabilimento sempre a rischio. Il commissariamento e le bonifiche. Il piano europeo dell’acciaio per ridare fiato a tutto il settore. L’incidenza dei tumori e di altre patologie collegate all’Ilva. Le voci di chi Taranto la conosce e la vive quotidianamente. Tutto quello che c’è da sapere sulla crisi dell’Ilva e sulle ripercussioni che un’eventuale chiusura potrebbe avere.

 

L'AUTORE

Marino Petrelli  (Brindisi, 1º maggio 1973) è laureato in Scienze della Comunicazione e ha conseguito un master in «Relazioni istituzionali e comunicazione pubblica» presso la Business School de «Il Sole 24 Ore». Ha cominciato l’attività giornalistica in una radio privata di Brindisi come radiocronista di pallacanestro. Conosce profondamente la realtà e le dinamiche del territorio brindisino e tarantino, anche per aver collaborato a diverse testate su temi relativi all’economia, all’ambiente e alla politica locali. È stato collaboratore de «Il Tempo», «Libero» e «Panorama Economy» e responsabile di uffici stampa e comunicazione per importanti aziende e enti pubblici romani. Ha collaborato alla realizzazione del libro Next Tv. La via italiana al digitale terrestre di Luigi Pugliese (Edizioni Olivares, 2003). Attualmente collabora, tra l’altro, con il sito internet di Panorama dove scrive principalmente di scienze, temi green, farmaci e sulle vicende dell’Ilva.

DOVE ACQUISTARE LA VERSIONE DIGITALE

inMondadori.it  

Bookrepublic.it  

Ultima Books.it

Amazon

la Feltrinelli

Kobo

Cubolibri.it

MediaWorld

© Riproduzione Riservata

Commenti