Magazine

Canone RAI: come non arrendersi a una tassa inutile

Perché e come ci si può ribellare a un'imposta che ormai ha ben poco di servizio pubblico. A questo tema è dedicata la copertina di Panorama

Panorama 9

Canone: ecco perché non lo pagheRai
È giusto pagare i 100 euro del canone Rai nella bolletta della luce? Soprattutto, è legittimo il canone per il possesso della tv? Panorama dedica al tema la copertina del numero in edicola da giovedì 25 febbraio. All’interno del quale Luca Antonini, costituzionalista, spiega che la decisione del governo è "irrazionale e illegittima": irrazionale perché basta che un utente cambi il fornitore per precipitare nel caos la riscossione; ma anche illegittima perché il canone non è una tariffa in cambio di un servizio. Così suggerisce un ricorso legale collettivo. Da lanciare il prossimo luglio, con un "pagamento autoridotto" di 20-30 euro. Per portare la questione davanti alla Corte costituzionale.

Caso Regeni, tutte le colpe dei "tutor" di Cambridge
Panorama ha scoperto un video che accresce le responsabilità dei docenti dell’Università di Cambridge per l’orrida fine di Giulio Regeni, il ricercatore inviato al Cairo, torturato e ucciso lo scorso 25 gennaio. Ann Alexander, referente del ricercatore ucciso al Cairo sapeva che Regeni era esposto a gravi pericoli. Ma non aveva esitato a bollare come «assassino» il presidente Al Sisi durante una manifestazione in Inghilterra.

Un grande reportage dal confine turco-siriano
La tregua che in Siria scatta sabato 27 febbraio dovrebbe permettere il transito degli aiuti umanitari alle popolazioni civili, ma la pace sembra ancora molto lontana. Su Panorama in edicola un grande reportage da Reyhanli, cittadina al confine con la Turchia, dove arrivano i profughi da tutto il Paese: ma ora Ankara ha chiuso la frontiera e il villaggio è diventato il centro di raccolta dove vivono 180 mila persone che hanno lasciato l'inferno di cinque anni di guerra per un futuro ancora molto incerto.

Apple & procure italiane: i paradossi della privacy
In nome del diritto alla riservatezza, negli Stati Uniti la Apple riesce perfino a bloccare l’Fbi, che pure ha tutti i motivi per penetrare nell’iPhone del pakistano autore della strage di San Bernardino. In Italia, invece, continua lo scandalo delle intercettazioni «irrilevanti», che sui giornali si trasformano in gogna senza che la politica riesca a porre un freno. Nel limbo, le Procure di Roma, Torino e Napoli cominciano autonomamente a darsi nuove regole. Panorama ha analizzato le circolari dei procuratori, scoprendo che i risultati rischiano di essere peggiori.

Avevate mai visto un Nino Frassica malinconico?
Eccolo Da Quelli della notte a Don Matteo, Nino Frassica ha attraversato 30 anni di televisione con la leggerezza della sua comicità (e lo si è visto anche all’ultimo Festival di Sanremo). In un’intervista a Panorama, rivela il suo sogno, un programma da mattatore, ma anche una vena malinconica.

© Riproduzione Riservata

Commenti