Cinema

È morto Patrick Macnee, lo 007 degli anni '60 - Foto

Celebre per il suo ruolo nella serie tv "The Avengers" come John Steed, agente segreto che aveva sempre con sé bombetta e ombrello

L'attore Patrick Macnee è morto all'età di 93 anni. Viveva da 40 anni in California ed era diventato americano ma era la quintessenza della britannicità. È passato alla storia come l'interprete dell'agente segreto John Steed nella serie tv anni '60 The Avengers (tradotta in italiano Agente Speciale).

Era lo 007 made in UK, ancor più dello stesso James Bond: indossava sempre la bombetta ed aveva con sé un ombrello e, più come Roger Moore che come Sean Connery, scazzottava e seduceva sempre con il sorriso sulle labbra, con una sobrietà degna dello studente di Eton che era stato.      

Sul piccolo schermo al suo fianco c'era l'affascinante Emma Peel, incarnata da Diana Rigg, uno dei primi personaggi femminili a risolvere i casi, spesso vestita con seducenti corpetti di pelle.

Macnee apparve anche al cinema come spalla di James Bond in 007 - Bersaglio mobile del 1985, con Roger Moore, con cui aveva già recitato nel film d'azione L'oca selvaggia colpisce ancora (1980).

Ti potrebbe piacere anche