Wanted
Cinema

Lou Von Salomé: il film sulla filosofa e psicanalista ammirata da Freud - Video

Al cinema il biopic sulla musa ispiratrice dei più grandi pensatori di inizio Novecento

Lou von Salomé, una figura importante della storia contemporanea misteriosamente caduta nel dimenticatoio, è fatta rivivere dalla regista tedesca Cordula Kablitz-Post, che sceglie un film biografico e non un documentario per raccontarne la sua vita. Dal 26 settembre al cinema distribuito da Wanted, Lou Von Salomé racconta la vita brillante e movimentata della filosofa, scrittrice e psicanalista tedesca di origine russa musa dei più grandi pensatori di inizio Novecento. Ha ispirato Friedrich Nietzsche, ha avuto una relazione sentimentale con il poeta Rainer Maria Rilke, è stata allieva ammirata da Sigmund Freud.

In epoca fascista ha vissuto una vita molto ritirata a causa delle sue origini ebraiche. "Il suo periodo d’oro è durato fino alla prima guerra mondiale, quando viaggiava spesso, aveva molte relazioni e tra l’altro a Vienna era considerata una femme fatale dello scandalo", spiega Cordula Kablitz-Post.

La trama

Nata nel 1861 a San Pietroburgo, presto la giovane Lou si rende conto di non avere gli stessi diritti come donna in un mondo dominato dagli uomini. Da allora, per far riconoscere i suoi talenti e la sua indipendenza, si sottrae fermamente all’amore carnale. Contro il volere della madre studia filosofia, scrive poesie e frequenta i circoli intellettuali.

Studentessa vorace (interpretata dai 21 ai 50 anni da Katharina Lorenz), incontra a Roma i filosofi Paul Rée (Philipp Hauß) e Friedrich Nietzsche (Alexander Scheer), i quali rimangono affascinati da questa ragazza intelligente e inarrivabile, tanto da chiederla entrambi in moglie, venendo incontro a un rifiuto. Ma quando entra in scena il giovane autore Rainer Maria Rilke (Julius Feldmeier), allora ancora sconosciuto, che corteggia l’ormai affermata scrittrice con la poesia, lei se ne innamora e diventa sua consigliera e promotrice. Per la prima volta si lascia coinvolgere in una relazione alla quale seguiranno molte altre. All’età di 50 anni conosce Sigmund Freud (Harald Schrott) e scopre la psicoanalisi, diventando una delle sue allieve predilette e influenzando anche alcune delle sue teorie fondamentali.

Nel 1933, quando le scure nubi del nazionalsocialismo offuscano la Germania, troviamo un’anziana Lou von Salomé (Nicole Heesters) a Gottinga. Insieme al giovane germanista Ernst Pfeiffer (Matthias Lier) ripercorre la sua movimentata vita: la lotta per la libertà, i successi nel campo della filosofia, della letteratura e della psicoanalisi e la scoperta dell'amore in tarda età. 


In questo video in esclusiva un estratto del film:

Lou Von Salomé, clip del film

Ti potrebbe piacere anche

I più letti