Cinema

Da 0 a 10, tutti i voti a "Zeta il film"

Siamo stati alla premiere milanese della pellicola dove recitano alcuni tra i migliori rapper italiani. Ecco cosa ci è piaciuto e cosa no

Lo scorso 20 aprile allo Space Cinema Odeon di Milano ho assistito alla premiere di "Zeta - Il film" (nelle sale da giovedì 28 aprile), pellicola firmata da Cosimo Alemà nella quale recita gran parte della scena rap italiana. A partire dal protagonista Zeta, interpretato dal rapper IZI, la lista dei rapper dietro la macchina da presa è lunghissima: Fedez, J-Ax, Salmo, Clementino, Baby K, Ensi, Briga, Noyz Narcos, Rocco Hunt, Low Low, Rancore, Shade, Tormento, Shablo, Metal Carter e Fatt Mc. Insieme a loro anche due giovani attori di belle speranze, Irene Vetere e Jacopo Olmo Antinori, oltre al protagonista della serie "Gomorra" Salvatore Esposito. Ecco quali sono le mie valutazioni sul film, per scoprire i voti da 0 a 10 scorri la nostra lista! Attenzione: contiene spoiler di "Zeta - Il film"

Voto 0: Salvatore Esposito (Sante)

Ho provato a stare "senza pensieri" ma non ce l'ho fatta. Il rapper interpretato dall'attore napoletano, reso famoso dalla serie Gomorra, non reggerebbe neanche in un fumetto brail. Prima di tutto per il capello alla Indiana Jones che sembra messo a Photoshop, secondo per l'incomprensibile scelta di fargli cantare un playback di Tormento. Ma perché mai?

Voto 1: Fedez

Non me ne voglia il buon Federico Lucia ma la sua interpretazione nel film Zeta è agghiacciante.

Voto 2: la battle di freestyle

"8 mile è uno dei film ai quali ci siamo ispirati di meno" ha detto Cosimo Alemà. Peccato che gli ultimi 15 minuti del film, con la gara finale di freestyle,  dicano tutt'altro. Escludendo il prevedibile epilogo c'è un problema di fondo: le rime si sentono poco. L'obiettivo era ricostruire l'atmosfera del Techiche Perfette, il risultato non rende grazia alle battle e risulta troppo freddo.

Voto 4: La promozione del film

Geniale l'idea di chi ha scelto di investire nel sottinteso sapiente che presenta la pellicola come "un film sul rap italiano". In questo modo si è catturata la curiosità di tutti gli amanti del rap italiano nella speranza di una sorta di film ispirato alla realtà e alla storia del genere. Niente di più lontano: Zeta non è un film sul rap italiano, è un film per ragazzini dove recitano anche alcuni rapper italiani.

Voto 5: Cosimo Alemà

Quando è stato annunciato il cast e la regia di Zeta ho pensato che fosse finalmente arrivato il momento di un film sul rap italiano potente come il rap italiano stesso. Mi sono completamente sbagliato. Nonostante Alemà conosca bene il genere e abbia girato videoclip capolavoro Zeta non ha trama: è un minestrone di cameo fatti dai rapper senza una storia che regge.

Voto 6: Irene Vetere

L'attrice al suo esordio sul grande schermo è una delle note più liete. Il suo personaggio non è facile ma nei suoi occhi si vede la luce di un talento che può avere un grande futuro.

Voto 7: Tormento

Tra le parti più apprezzate in sala ci sono stati i pochi secondi in cui Tormento, nei panni di un prete, celebra la funzione per un funerale. Che poi, se J-Ax interpreta J-Ax perché Tormento deve interpretare un prete? Boh.

Voto 8: Ensi

Il mostro del freestyle italiano è il rapper che esce meglio dal film "Zeta". Grazie a Dio deve interpretare se stesso e fare quello che meglio gli viene: vincere le gare di freestyle.

Voto 9: IZI

All'esordio davanti alla macchina da presa Diego Germini (qui l'intervista) se l'è cavata bene e ha confermato l'investimento di Cosimo Alemà. "Appena l'ho guardato negli occhi e ho ascoltato la sua musica ho deciso chi sarebbe stato il protagonista" ha dichiarato il regista. Forse Diego non diventerà un attore, di sicuro è già un rapper di successo: il singolo Chic, tra i brani più belli della colonna sonora, ha già sfondato il milione di views.

Voto 10: La colonna sonora

I vantaggi ad assoldare il meglio della scena rap italiana si vedono nella colonna sonora del film. Zeta non rimarrà nella storia del cinema, al contrario potrebbe restare nella storia del rap per i tanti nomi che hanno lavorato insieme.

Ti potrebbe piacere anche