Luca Piva

-

In occasione del centenario di fondazione dello Studio Villani di Bologna apre al pubblico una grande mostra dedicata alla produzione fotografica del più importante atelier fotografico italiano del XX secolo. L’esposizione è presentata dalla Fratelli Alinari presso il Museo del Patrimonio Industriale di Bologna, dall'11 dicembre al 28 febbraio 2015.

Lo Studio Villani di Bologna venne aperto da Achille Villani nel 1914 al civico 24 di via S. Stefano. Fondato ufficialmente nel 1921 insieme al figlio Vittorio come studio Achille Villani & Figli, si affermò da subito come principale artefice e poi conservatore della fotografia industriale del Paese, proseguendo la sua attività fino alla metà degli anni '80. Documentando nei decenni la nascita e la crescita di oltre 7.000 aziende italiane - sue clienti, molte delle quali ancora oggi operanti con successo nei mercati italiani ed esteri - la Ditta Villani ha tracciato per immagini la storia industriale del nostro Paese.

Il gigantesco corpus fotografico prodotto e archiviato dai Villani conta oltre 670.000 fotografie, per la maggior parte conservate a Firenze nell'archivio della Fratelli Alinari. Questo immenso patrimonio iconografico costituisce un archivio, unico in Europa per l’importanza della documentazione storico-fotografica, sull'industria italiana e sul Made in Italy, sulla storia economica fra le due guerre e poi durante la ripresa economica e industriale, e sull’organizzazione del lavoro.

Lo Studio Villani ha inoltre documentato le attività economiche, artistiche e culturali della città di Bologna e del suo territorio, delle sue nuove strutture industriali, attività commerciali e produttive. Alle immagini della vita quotidiana di persone comuni e illustri, si affiancano riprese del secondo conflitto mondiale e opere di documentazione su arte, architettura, storia, tradizioni, sport e tempo libero, teatro e spettacolo, moda, trasporti e pubblicità.

La mostra è accompagnata da un catalogo con circa 120 fotografie, distribuito da Fratelli Alinari.

Lo Studio Villani di Bologna
MUSEO DEL PATRIMONIO INDUSTRIALE
Via della Beverara, 123 Bologna
11 dicembre 2014-28 febbraio 2015

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Stefano Robino, alle origini dell'Italia industriale

La vita dei lavoratori e la potenza delle grandi macchine negli scatti del fotografo torinese, in mostra al CMC di Milano

100 anni di scatti Leica in mostra ad Amburgo

500 fotografie ripercorrono il primo secolo di vita della fotocamera portatile 35 mm creata nel 1914 dalla storica azienda tedesca

Le origini dell'Agenzia Magnum in mostra a Cremona

Al Museo del Violino, i primi reportage dei grandi fotografi che nel 1947 fondarono la celebre agenzia fotografica

Vent'anni di Roma in 80 fotografie d'autore

In mostra al Palazzo Braschi capitolino, la Città eterna a cavallo tra il XX e il XXI secolo, vista da 9 grandi fotografi

Commenti